Turchia, disastro aereo: finisce fuori pista e si spezza in due – VIDEO

Disastro aereo in Turchia. Un velivolo è uscito fuori pista e si è spezzato in due. Chiuso il traffico al secondo aeroporto di Istanbul

Disastro in Turchia. Aereo finisce fuori pista e si spezza in due all’aeroporto di Istanbul. Non si conoscono ancora il numero di feriti e eventuali vittime. L’aereo è uscito di pista all’aeroporto Sabiha Gokcen della capitale turca, il secondo aeroporto della città. Il boing si è spezzato in due. L’aereo è della compagnia turca Pegasus Airlines, era in arrivo da Smirne. Sul velivolo sarebbe  scoppiato un incendio. Il traffico nello scalo cittadino è stato chiuso e tutti i voli in arrivo sono stati spediti verso lo scalo principale, il Grande Aeroporto di Istanbul.

Disastro aereo, i numeri del 2019

Nel corso dell’anno 2019, la rete di sicurezza aerea ha registrato un totale di 20 incidenti mortali di aereo di linea con conseguente 283 incidenti mortali.  Questo rende il 2019 il settimo anno più sicuro di sempre per numero di incidenti mortali e il terzo più sicuro in termini di vittime. L’anno più sicuro nella storia dell’aviazione è stato il 2017 con 10 incidenti e 44 morti persi. Tredici incidenti hanno interessato voli passeggeri, sei erano voli cargo. Un aereo su 20 è stato operato dalle compagnie aeree nella “lista nera” dell’UE, in calo di due rispetto al 2018. Sorprendentemente più della metà degli incidenti si sono verificati in Nord America. Nonostante i progressi compiuti attraverso varie iniziative di sicurezza da parte dei regolatori canadesi e statunitensi, questa è ancora una fonte di preoccupazione. Dato il traffico aereo mondiale stimato di circa 39.000.000 di voli, il tasso di incidenti è un incidente mortale per quasi due milioni di voli. Riflettendo su questo tasso di incidenti, il CEO di Aviation Safety Network Harro Ranter ha dichiarato che il livello di sicurezza è aumentato in modo significativo: “Se il tasso di incidenti fosse rimasto lo stesso di dieci anni fa, lo scorso anno ci sarebbero stati 34 incidenti mortali. Al tasso di incidenti dell’anno 2000, ci sarebbero stati addirittura 65 incidenti mortali. Ciò dimostra gli enormi progressi in termini di sicurezza negli ultimi due decenni”.