Superbike, ufficiali i limiti di giri motore per il campionato 2020

0
336

Oggi sono stati comunicati in via ufficiale i limiti di giri motore al minuto per ciascuno dei costruttori che prendono parte al campionato mondiale Superbike 2020.

Jonathan Rea Chaz Davies
Jonathan Rea e Chaz Davies (©Getty Images)

Si avvicina sempre di più l’inizio del campionato mondiale Superbike 2020 e c’è grande curiosità di vedere quali saranno i valori in pista in Australia. Prima dello start ufficiale della stagione, proprio a Phillip Island ci sarà un ultimo test collettivo.

Jonathan Rea con la Kawasaki è sicuramente il favorito per il titolo WorldSBK, ma la concorrenza non starà a guardare. La Ducati vuole riscattarsi dopo la delusione dello scorso anno. Yamaha intende finalmente giocarsela costantemente per vincere le gare e magari ambire a qualcosa di più. BMW sarà al secondo anno di ritorno ufficiale e punta a crescere. E Honda con la nuova CBR1000RR-R Fireblade vuole sorprendere fin da subito.

Leggi anche -> Superbike 2020, Savadori trova posto nel team MIE Racing Honda?

Superbike, i giri motore per il campionato 2020

Oggi sono stati comunicato ufficialmente i limiti di giri al minuto dei motori di ciascuna delle moto che prenderanno parte al Mondiale Superbike 2020.

  • Kawasaki: 14600
  • Ducati V4: 16100
  • Yamaha 2020: 14950
  • BMW: 14950
  • Honda CBR1000RR-R 2020 : 15600

La Honda CBR1000RR-R 2020 con il suo nuovo motore presenta un limite basato sul numero massimo di giri al minuto relativi alla moto omologata in versione stradale. Per quanto riguarda la Yamaha YZF-R1 il limite si basa sulla prestazione della stagione 2019.

La Ducati Panigale V4 R sarà quella che potrà disporre di maggiori giri motore al minuto. Abbiamo visto nel campionato SBK 2019 quanto il propulsore della rossa fosse performante. In rettilineo non ce n’era per nessuno. Vedremo se la supremazia sarà netta pure nel 2020. Comunque per vincere i titoli la potenza non basta.

giri motore Superbike 2020