È quasi il momento di un’altra prima volta nella storia di Skoda, poiché il marchio di Mladá Boleslav sta per togliere il velo a un modello elettrificato con il marchio RS.

skoda octavia coupe
(Image by Motor1)

 

Al debutto il 3 marzo al Salone dell’Automobile di Ginevra 2020, la Octavia RS iV sarà equipaggiata con un gruppo propulsore ibrido plug-in per fornire una potenza combinata di 241 cavalli.

Per allietare l’attesa fino al mese prossimo in Svizzera dove verrà svelato, Skoda ha deciso di pubblicare un paio di schizzi che raffigurano entrambe le versione del modello: berlina e station wagon. Nel tipico stile teaser, alcune delle linee sono esagerate per rendere la Octavia RS iV più bella di quanto non sia in realtà. Tuttavia, il modello normale è già abbastanza bello tra le auto compatte tradizionali, e gli aggiornamenti di Rally Sport renderanno le auto ad alte prestazioni elettrificate ancora più desiderabili.

Come da tradizione, la striscia orizzontale di luci a LED si accenderà nella nuova Octavia in versione RS per distinguerla dalle versioni inferiori della gamma. Anche il paraurti anteriore, con le generose prese d’aria laterali e la griglia inferiore, ha un aspetto familiare, mentre il logo vRS che adorna la griglia ha il design più recente visto per la prima volta sulla Kodiaq RS.

Guardando il profilo laterale del veicolo, va da sé che quelle leghe che si inseriscono a malapena nei passaruota non saranno così grandi sul modello reale. Stiamo notando che il modello station wagon ha i coperchi degli specchietti neri, mentre quelli del modello berlina sono verniciati dello stesso colore del resto della carrozzeria. Probabilmente perché il modello station wagon ha un pacchetto opzionale di elementi neri, dato che anche il frontale ha alcuni accenti scuri.

skoda station wagon
(Image by Motor1)

Nella parte posteriore, i doppi terminali di scarico rivelano che questa vettura è qualcosa di un po’ più speciale della “normale” Octavia. Il grosso spoiler della berlina è un altro segno che indica che si tratta di un passo avanti rispetto a un normale assetto, mentre le prese d’aria nel paraurti sono probabilmente lì solo per fare scena.

Come per la normale Octavia, il badge Skoda non c’è più e viene sostituito da grandi lettere che formano il nome dell’azienda “SKODA“. Una serie di altri piccoli colpi di classe ci ricorda di avere tra le mani un modello RS.