Grossa novita nell’ambito dell’argomento Coronavirus cura. Arriva un annuncio di importanza capitale. Ne parlano i network cinesi con entusiasmo.

coronavirus cura
Due farmaci sembrano possano fare da efficace cura al Coronavirus FOTO tuttomotoriweb

Molti esperti in ambito medico stanno lavorando alacremente contro l’emergenza da Coronavirus per una cura da trovare. La situazione ha assunto i caratteri di una vera e propria emergenza, soprattutto in Cina. Dove oltre 24mila casi di contagio sui 25mila e rotti riscontrati nel mondo riguardano proprio l’immenso Paese asiatico. È notizia di qualche giorno fa di come tre ricercatrici italiane siano riuscite ad isolare il virus allo ‘Spallanzani’ di Roma. Ora giunge un altro importante passo in avanti grazie ad altri ricercatori, facenti parte della Zhejiang University. Questo gruppo di studio ha infatti scoperto l’azione efficace di due importanti farmaci contro la malattia. Ne ha parlato l’emittente televisiva cinese Cgtn.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, i due coniugi cinesi potrebbero aver contagiato qualcun altro

Coronavirus cura, ricercatori cinesi individuano due farmaci

Il network informa che i medicinali Abidol e Darunavir avrebbero mostrato compatibilità con la neutralizzazione del virus. Questo in seguito a degli esperimenti in cui sono state utilizzate delle cellule in vitro. La squadra è capaggiata dalla dottoressa Li Lanjuan, una epidemiologa molto nota in Cina e che rappresenta una vera e propria luminare nel suo campo di studi. Nelle scorse settimane osservazioni simili erano state condotte sugli effetti derivanti dall’assunzione del Kelizhi. Si tratta di un farmaco per curare l’Aids, che però non ha mostrato risultati incoraggianti. Al contrario dell’Abidol e del Darunavir. La Commissione Nazionale Sanitaria sembra sia intenzionata ora ad inserire questi due medicinali nei processi di trattamento per coloro che sono attualmente infettati dal Coronavirus. La speranza è che possano giungere ulteriori progressi nei prossimi mesi per contrastare l’epidemia.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, il terribile destino del medico che si accorse per primo del contagio