Primi allarmi in casa Mercedes: c’è “qualche problema” al motore 2020

0
6883

Il responsabile dei motoristi Mercedes, Andy Cowell, avverte che nello sviluppo e nel montaggio del propulsore 2020 si sono incontrati “piccoli problemi”

I tecnici Mercedes al lavoro sulla monoposto di F1 (Foto Steve Etherington/Mercedes)
I tecnici Mercedes al lavoro sulla monoposto di F1 (Foto Steve Etherington/Mercedes)

Una buona fetta della corsa al campionato del mondo 2020 di Formula 1 si giocherà sulla supremazia dei motori. Fin dall’inizio dell’era dei V6 turbo-ibridi, datata 2014, infatti, è stata la Mercedes a dominare incontrastata questo campo. Ma nella passata stagione, per la prima volta, la Ferrari è riuscita a costruire il propulsore più potente del lotto, mentre anche la rivale Honda, che equipaggia la Red Bull, ha compiuto significativi passi in avanti con la sua power unit.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Proprio per questo motivo, la Freccia d’argento ha lavorato sodo nel corso dell’inverno, per spingere al massimo lo sviluppo tecnico dei suoi motoristi, con l’obiettivo di riguadagnare la leadership in termini di potenza oltre che di affidabilità. Un impegno estremo, dunque, che però ha incontrato anche qualche ostacolo, forse proprio perché ha cercato di spingersi oltre i limiti.

I motoristi Mercedes segnalano problemi

Lo ha rivelato il responsabile del reparto motori della Mercedes, Andy Cowell: “A Brixworth (sede dei motoristi, ndr) si lavora molto e stiamo migliorando parecchio tutto il motore, sia la componente Ers che quella a scoppio”, ha spiegato l’ingegnere inglese. “Ma stiamo lottando contro qualche piccolo problema nel montaggio complessivo della power unit”.

Per ora non si conosce l’entità di questi problemi segnalati da Cowell, se si tratti solo di semplici e normali difetti di gioventù del propulsore o di guai più preoccupanti. “Stiamo lavorando molto per costruire la specifica giusta”, prosegue ancora il tecnico, “per farla girare al banco e poi fornirla alla squadra per poterla montare sulle macchine”.

Il tempo a disposizione è poco: infatti la presentazione è fissata appena tra undici giorni, il 14 febbraio: cinque giorni prima dell’inizio dei test pre-campionato, in programma il 19 febbraio prossimo sul circuito di Barcellona. “Insomma, un periodo impegnativo”, conclude Cowell, “alla ricerca della massima prestazione e affidabilità, ma anche della costruzione di molto hardware che poi andrà spedito in pista”. E chissà se l’esito finale di questo lavoro sarà esattamente quello che sperava la Mercedes.

Leggi anche —> Motore Mercedes in difficoltà: scivola dietro a Ferrari e anche a Renault

Il quartier generale della Mercedes in F1 (Foto Mercedes)
Il quartier generale della Mercedes in F1 (Foto Mercedes)