violenza domestica stuprata
gds.it

Ennesima drammatica storia di abusi in famiglia. In Calabria un uomo faceva prostituire moglie e figlia per pochi spiccioli

Ennesima drammatica storia di abusi in famiglia. In Calabria, a Cosenza dal mese di ottobre del 2018, per oltre un anno, le due vittime, madre e figlia, rispettivamente, di 51 e 20 anni, sono state costrette a subire ripetute violenze fisiche e verbali e ad avere rapporti sessuali non consensuali con diversi clienti procacciati dal marito e padre
L’uomo, come si evince anche da numerose intercettazioni e molti riscontri, ha costretto la moglie, con una riconosciuta invalidità civile al 100%, e la figlia a consumare rapporti sessuali occasionali con uomini da lui reclutati, dietro un compenso di 5 o 10 euro per ogni prestazione. E se le due vittime si rifiutavano, erano botte e minacce, anche con un coltello. Teatro di questi episodi, ai quali talvolta assisteva personalmente il 53enne, erano i parcheggi sotterranei della stazione ferroviaria di Vaglio Lise ed un’area sotto il ponte di Calatrava.

La denuncia di un cliente all’uomo

La spirale di violenza è stata interrotta dai carabinieri, sotto il coordinamento del Procuratore della Repubblica Mario Spagnuolo e del sostituto Antonio Bruno Tridico. L’orco, responsabile non solo di favoreggiamento della prostituzione, ma anche di maltrattamenti, è stato arrestato e condotto in carcere in esecuzione di una ordinanza restrittiva emessa dal Gip del tribunale. Una seconda misura cautelare è stata notificata per un altro uomo, il 27enne figlio e fratello delle due vittime. Per lui sono scattati gli arresti domiciliari. A muovere le acque è stata la denuncia di uno dei clienti che si è presentato alla stazione dei carabinieri di Cosenza, non per segnalare la gravità delle vessazioni di cui era a conoscenza da tempo, ma perché esasperato dalle richieste di denaro dell’aguzzino. Nella circostanza, incalzato dalle domande del maresciallo, ha dovuto ammettere di aver avuto rapporti sessuali sia con la moglie, sia con la figlia dell’uomo, dietro pagamento delle prestazioni. Si è così scoperto il tutto e si è proceduto con gli arresti.

Violenza domestica valerio amadio
Violenza domestica FOTO tuttomotoriweb

Leggi anche > Tenta di far prostituire una minorenne

Leggi anche > Madre costringe figlia a prostituirsi per giocare alle slot