Coronavirus, aggiornamenti dallo Spallanzani: coppia in terapia intensiva- VIDEO

0
56

Le condizioni della coppia di coniugi cinesi positivi al coronavirus, ricoverati all’Ospedale Spallanzani di Roma, si sono aggravate: la coppia si trova in terapia intensiva a seguito di una crisi respiratoria.

Francesco Vaia, direttore sanitario dell’Istituto per le malattie infettive Spallanzani di Roma, ha fornito tramite un comunicato degli aggiornamenti riguardanti la coppia di coniugi cinesi ricoverati presso il nosocomio della Capitale. Le condizioni dei due si sarebbero aggravate: entrambi al momento si troverebbero in terapia intensiva.

Coronavirus, Ospedale Spllanzani di Roma: coppia di coniugi cinesi in terapia intensiva

Stando a quanto riferisce l’AdnKronos la coppia di coniugi cinesi ricoverati allo Spallanzani di Roma poiché positivi al coronavirus sarebbe stata trasportata in terapia intensiva. A fornire la notizia il direttore sanitario dell’Istituto per le malattie infettive Spallanzani, Francesco Vaia tramite un bollettino. Il professore, riporta AdnKronos, ha dichiarato: “Nelle ultime ore la coppia cinese ha avuto un aggravamento delle condizioni cliniche a causa di un’infezione respiratoria, come segnalato nei casi fino ad ora riportati in letteratura. Pertanto è stato necessario un supporto respiratorio in terapia intensiva“. Le loro condizioni sembravano stazionarie, ma pare che nelle ultime ore ci sia stato un aggravamento. Stando a quanto riferisce l’AdnKronos lo Spallanzani in persona del Professor Vaia avrebbe riferito: “I due pazienti sono monitorati in maniera continuativa e sono sottoposti a tutte le cure, anche farmacologiche, del caso, compresi farmaci antivirali sperimentali. Le attuali condizioni cliniche sono quindi compromesse ma stazionarie, per cui i medici che li hanno in cura si riservano la prognosi“.

La coppia di turisti cinesi era giunta in Italia lo scorso 23 gennaio insieme ad altri 19 connazionali. Qualche giorno dopo il loro arrivo a Malpensa giunti a Roma, stavano pernottando in un hotel Romano quando uno dei due avrebbe accusato febbre alta e difficoltà respiratorie. Contattati i soccorsi immediatamente è scattato l’allerta e sulla coppia sono stati effettuati i test per determinare o meno il contagio da nuovo coronavirus: entrambi sono stati ricoverati all’ospedale Spallanzani di Roma poiché risultati positivi.

Al momento, riporta AdnKronos riferendo le parole del direttore sanitario Vaia, presso il nosocomio della Capitale vi sarebbero 11 pazienti ricoverati,  tutti provenienti dalla Cina, che mostrano i tipici sintomi del contagio da nuovo coronavirus. Su di essi i medici starebbero effettuando appositi test per comprendere se siano stati colpiti o no dal 2019-nCov. Dimessi, invece, 29 pazienti risultati negativi.

Il Professor Vaia, si legge nel comunicato stando a quanto riportato da Adnkronos,  ha infine affermato: “A tutte le persone di nazionalità cinese attualmente ospitate presso l’Istituto sono prestate le massime attenzioni da parte della comunità dello Spallanzani. A tutti loro vengono serviti pasti tipici della cultura cinese e sono assistiti da mediatori volontari che si occupano di agevolare le comunicazioni. La loro permanenza nella struttura sanitaria segue gli accorgimenti che l’ospedale è uso assicurare a tutti i pazienti“.

Leggi anche —> Coronavirus, nuovo allarme per le istituzioni: controlli più accurati sui migranti

Coronavirus Cina
(Getty Images)