Andrea Iannone festeggia… al Doping Club! Oggi l’udienza del suo caso

0
1722

Ha fatto discutere la scelta di Andrea Iannone di festeggiare il compleanno della sua fidanzata Giulia De Lellis proprio al Doping Club. Oggi l’udienza

Andrea Iannone e Giulia De Lellis (Foto Tristan Fewings/Getty Images)
Andrea Iannone e Giulia De Lellis (Foto Tristan Fewings/Getty Images)

Una semplice coincidenza che sa di gaffe, oppure una vera e propria ironica provocazione? Chi può dirlo. L’unica certezza è che ha decisamente fatto discutere la scelta del locale milanese dove Andrea Iannone ha deciso di organizzare la festa a sorpresa per il ventiquattresimo compleanno della sua ragazza, Giulia De Lellis: si trattava infatti nientemeno che del Doping Club.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Una location prestigiosa, all’interno dell’hotel The Yard, nel cuore del capoluogo lombardo, ma che non poteva che evocare nel nome la sfortunata vicenda che sta vedendo protagonista ormai da settimane il Maniaco. Quasi come se il pilota di Vasto si volesse dimostrare per nulla preoccupato, ed esorcizzare così il momento più difficile della sua carriera.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Mi dedico da sempre a tante cose … Ma quella sera loro, soprattutto @andreaiannone Si sono dedicati a me 💕 Questa era la mia festa a sorpresa… Meravigliosa!

Un post condiviso da Giulia (@giuliadelellis103) in data:

L’udienza di Iannone per il caso doping

Ma oggi, a qualche giorno di distanza da quella festa, è giunto per lui il momento di affrontare l’udienza per il caso della presunta assunzione di sostanze proibite. Proprio in questi minuti è infatti in corso a Mies, in Svizzera, il processo davanti alla Corte disciplinare della Federazione motociclistica internazionale.

A Iannone sarà contestata da parte dei giudici la positività al drostanolone, uno steroide anabolizzante, riscontrata nelle analisi durante l’ultimo Gran Premio di Malesia. Gli avvocati del portacolori della Aprilia lo difenderanno sostenendo la tesi dell’assunzione inconsapevole, dovuta alla carne contaminata che avrebbe mangiato in Asia.

Una volta terminata l’udienza, la Corte si potrà prendere fino a 45 giorni di tempo per emettere la propria sentenza. Quanto a Iannone, lui invece salirà su un aereo diretto in Malesia, dove sarà presente in pista a Sepang, durante i test pre-campionato della MotoGP, nel box della sua squadra. Se potrà o meno scendere in pista, dipenderà dal verdetto dei giudici.

Andrea Iannone e Giulia De Lellis (Foto Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)
Andrea Iannone e Giulia De Lellis (Foto Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)