madre uccide la figlia
foto dal web

Orrore in Texas. Una giovane madre uccide la figlia di soli sette anni e all’arrivo della polizia li accoglie sorridendo: arrestata

Terribile vicenda di cronaca familiare in Texas. A Ban City una giovane madre uccide la figlia di soli sette anni. La bambina era costretta quasi dalla nascita a restare ferma a letto. Le cause della morte sono controverse ed imputabili alla donna. La polizia ha rilevato la morte in casa della piccola.  La presunta assassina si chiama Lauren Kay Dean. La sua bambina era affetta da una grave condizione di salute. Nei confronti della donna, di ventisei anni, le autorità hanno emesso tre reati di secondo grado, considerati di grande gravità per la legge dello Stato texano. Tra questi spiccano l’abbandono di minore e l’omicidio colposo. Lauren Kay Dean ha anche altri due figli. La cosa che ha sconvolto gli inquirenti è stato il modo in cui sono stati accolti i poliziotti. Nel momento di farsi immortalare dalla polizia del Texas per la foto segnaletica, come è solito fare negli Stati Uniti con gli arrestati, si è messa a sorridere. La donna è stata arrestata ma non risultano ancora chiari i motivi. Da capire anche da quanto tempo la bambina è morta. Tuttavia ci sarebbero degli indizi davvero molto rilevanti a carico della mamma della piccola morta prematuramente.

Uccide la figlia, omicidi in aumento

L’aumento degli omicidi si è verificato nonostante il Texas sia lo Stato che negli Usa effettua più esecuzioni capitali, contraddicendo i sostenitori della capacità deterrente della pena di morte. Dei 326 omicidi commessi lo scorso anno, 47 (corrispondenti al 14%) sono legati alla violenza delle bande giovanili; la maggioranza degli uccisi sono soggetti maschi di età compresa tra 19 e 28 anni; nell’ 85% dei casi le vittime sono neri o ispanici; nell’80% degli omicidi sono state usate armi da fuoco. Gli esperti di crimine e di statistiche sostengono che questi dati non devono essere letti come allarmanti: continuano comunque ad essere i minimi storici e in generale i crimini sono passati da 2.837 ogni 100.000 abitanti a 2.864 ogni 100.000 abitanti. I crimini sulle proprietà sono invece scesi del 2%.

Leggi anche > Incidente mortale, auto contro taxi

Leggi anche> Genova, incidente mortale