Coronavirus, sviluppata una mappa per monitorare l’epidemia

0
118

Gli scienziati del Center for Systems Science and Engineering della Johns Hopkins University hanno realizzato una mappa per monitorare in tempo reale lo sviluppo del coronavirus.

Coronavirus
(Getty Images)

Il Center for Systems Science and Engineering della Johns Hopkins University ha sviluppato una mappa per tracciare in tempo reale l’evoluzione del coronavirus in tutto il mondo. Attraverso questo strumento disponibile online è possibile anche consultare i dati dettagliati dei contagi e delle vittime che sino ad ora sono stati registrati a causa del virus sviluppatosi in Cina nelle ultime settimane. Al momento, secondo questi dati, i decessi a causa del virus sarebbero 362, 58 in più di ieri, e oltre 17mila i contagi che solo 24 ore fa si attestavano intorno ai 14.500.

Leggi anche —> Coronavirus, le immagini dell’ospedale completato in tempi record – FOTO

Coronavirus, la mappa per monitorare costantemente i dati dell’epidemia: la creazione degli scienziati della Johns Hopkins University

Gli scienziati del Center for Systems Science and Engineering del dipartimento di Ingegneria Civile e dei Sistemi dell’università statunitense Johns Hopkins University hanno messo a punto una mappa per tenere traccia e per poter monitorare in tempo reale lo sviluppo del coronavirus. L’epidemia, sviluppatasi nelle ultime settimane il cui focolaio è stato individuato a Wuhan, secondo i dati riportati all’interno del nuovo strumento, ha già provocato 362 morti, 58 in più di ieri, mentre i contagi sono saliti a 17.485, 17.302 dei quali solo nel Paese del Dragone. Sono 493, invece, le persone ricoverate attualmente dopo aver manifestato i sintomi del 2019-nCoV. La mappa consente, inoltre, di poter visualizzare nel dettaglio i casi di contagio nel dettaglio divisi per nazioni potendo anche individuarli con un pallino rosso sul planisfero, pallino rosso che aumenta di volume se la concentrazione dell’epidemia è maggiore. Come spiegato dagli stessi esperti nel blog di presentazione dello strumento di monitoraggio, i dati riportati riguardanti l’epidemia vengono costantemente raccolti dai principali enti sanitari internazionali e nazionali tra cui l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS/WHO), l’European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC), i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) statunitensi, i CDC Cina, NHC e DXY.

Leggi anche —> Coronavirus, virologi italiani isolano il virus: tra loro una precaria

Mappa coronavirus
La mappa sviluppata dagli scienziati della Johns Hopkins University (screenshot)