Coronavirus, il GP di Cina di Formula 1 può saltare: si va verso il rinvio

0
66

A fronte dell’epidemia del coronavirus, l’ipotesi alla quale lavorano gli organizzatori del Gran Premio di Cina di F1 sarebbe lo scambio con la Russia

La griglia di partenza del Gran Premio di Cina di Formula 1 a Shanghai (Foto Charles Coates/Getty Images)
La griglia di partenza del Gran Premio di Cina di Formula 1 a Shanghai (Foto Charles Coates/Getty Images)

Sembra ogni giorno più incerto il destino del Gran Premio di Cina di Formula 1, in virtù della diffusione dell’epidemia di coronavirus nella nazione asiatica. Questo weekend la Federazione internazionale dell’automobile ha già deciso di rimandare a data da destinarsi l’ePrix di Formula E che era in programma nella città di Sanya il 21 marzo prossimo.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

“La Formula E ha intrapreso le misure necessarie per assicurare la sicurezza e la salute di tutto il suo staff, dei partecipanti al campionato e degli spettatori, che resta un aspetto di importanza assoluta”, si legge nel comunicato stampa ufficiale. E la stessa sorte potrebbe presto toccare anche alla gara della massima categoria.

Leggi anche —> Coronavirus, la prima “vittima” nei motori è la gara di Formula E in Cina

Si lavora allo scambio tra Cina e Russia

Gli organizzatori del Mondiale, insieme alla Federazione, hanno già annunciato che sono in fase di “monitoraggio” della situazione che riguarda l’epidemia, che sembra peggiorare di giorno in giorno e ha già causato oltre 360 vittime cinesi. “La Fia valuterà il calendario delle sue prossime gare”, ha comunicato, “e se necessario intraprenderà qualsiasi azione richiesta per proteggere la comunità globale dei motori e il pubblico”.

La soluzione sulla quale sono al lavoro i vertici federali sarebbe quella non di cancellare del tutto il Gran Premio di Cina, bensì di rimandarlo al prossimo autunno. “Gli organizzatori di Shanghai”, rivela Agnes Carlier, giornalista corrispondente della rivista specializzata austriaca Speed Week, “stanno cercando di scambiare la loro data con quella del GP di Russia, che si dovrebbe tenere il 27 settembre prossimo”. Questo, dunque, è il piano, anche se l’Automobile club russo non avrebbe ancora ricevuto al momento alcuna richiesta formale in tal senso.

Una fase di gara del Gran Premio di Cina di Formula 1 a Shanghai (Foto Charles Coates/Getty Images)
Una fase di gara del Gran Premio di Cina di Formula 1 a Shanghai (Foto Charles Coates/Getty Images)