Fabio Quartararo: “Ho scoperto dei punti deboli di Marquez”

0
3714

Fabio Quartararo va alla ricerca della sua prima vittoria in MotoGP. E su Marc Marquez dice: “Conosco qualche suo punto debole”.

Fabio Quartararo (Getty Images)
Fabio Quartararo (Getty Images)

Ancora pochi giorni e Fabio Quartararo potrà tornare in pista, per confermare di essere pilota da giro secco. A Sepang arriva con un contratto in valigia, un biennale con Yamaha factory per il 2021-2022, ereditando la sella di Valentino Rossi. Nella stagione 2019 ha dimostrato di poter tenere testa a chiunque, pur restando ancora alle spalle di Marc Marquez. Manca ancora la vittoria in classe regina, ma con sette podi e sei pole ha conquistato la piena fiducia di Iwata.

Leggi anche -> MotoGP, Alex Marquez svela il suo casco per i test 2020

Fabio lancia la sfida a Marc

A Fabio Quartararo (e a Maverick Vinales) il difficile compito di provare a soffiare il titolo mondiale a Marc Marquez. Il francese ha avuto modo di studiare qualche segreto del pilota di Cervera, è pratica comune rivedere i filmati per provare ad emulare lo stile di guida o capirne i punti di forza. Durante la pausa invernale ha lavorato molto sul fisico, con l’obiettivo di diventare padrone della sua Yamaha M1. Dal 2020 avrà una moto ufficiale e potrà dimostrare davvero quanto vale.

Le aspettative generate dal finale di stagione del francese non possono che essere alte e anche Marc Marquez lo indica come il suo principale avversario per il Mondiale ormai alle porte. In Thailandia il pilota di Nizza ha perso un corpo a corpo solo all’ultima curva, una sfida che richiede una rivincita quanto prima. “Ovvio che in questo momento è il numero uno – ha detto Fabio Quartararo a proposito di Marquez a Moto Journal -. Devo lavorare duramente e scoprire tutti i suoi punti deboli. Anche se realmente non ne ha molti, ma ne ho individuati alcuni. […] Ed è interessante perché li ho individuati in più occasioni”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Entraînement ✅🤙🏼 / Training ✅🤙🏼

Un post condiviso da Fabio Quartararo 🇫🇷 (@fabioquartararo20) in data: