Coronavirus | cadavere resta in strada per ore | nessuno fa niente FOTO

0
109

A Wuhan il Coronavirus uccide un uomo, in base a quanto si può intuire. Ed il corpo del malcapitato resta riverso sul marciapiede a lungo

Morto Coronavirus
Un uomo morto per Coronavirus con tutta certezza ed il suo corpo resta in strada per ore FOTO tuttomotoriweb

Destano impressioni le immagini di un uomo morto per strada, in piena psicosi Coronavirus. C’è uno scatto che arriva direttamente da Wuhan, la città di 11 milioni di abitanti in Cina dove si ritiene abbia avuto origine la malattia che sta mettendo paura al mondo (spesse volte in maniera ingiustificata, n.d.r.). È ritratto in particolare un uomo morto, che è deceduto per strada ed il cui cadavere è rimasto riverso sul marciapiede per almeno due ore. Il fatto risale allo scorso 30 gennaio. Il cadavere appare vestito normalmente, segno che non si tratta certamente di un senzatetto. Inoltre l’uomo aveva la mascherina, presumibilmente per difendersi dal batterio del Coronavirus. Alcuni soccorritori muniti di tute protettive integrali hanno poi raccolto il corpo. Se la vittima sia deceduta o no per la malattia in questione è una faccenda ancora tutta da verificare. Dall’aspetto sembrava avere all’incirca 60 anni.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Italia | famiglia tornata dalla Cina in isolamento a Rovigo

Coronavirus, Wuhan è diventata una città fantasma

L’uomo aveva una borsa della spesa in mano e si trovava in una zona non lontana da un ospedale. La strada è stata poi disinfettata. Il fatto che quel cadavere sia rimasto così a lungo in un luogo pubblico è comunque facilmente spiegabile. Da diversi giorni a Wuhan vige un vero e proprio coprifuoco. Chi ha potuto, è andato via. Per le altre persone rimaste nella megalopoli c’è il divieto assoluto di uscire di casa, se non dietro strettissime autorizzazioni da parte delle autorità locali. Con il risultato che ora si vive in una vera e propria città fantasma. Nel frattempo stanno sorgendo due ospedali, che il governo cinese ha promesso di realizzare addirittura nel giro di due settimane.

LEGGI ANCHE –> Un italiano in Cina svela come è stato creato il Coronavirus