Mercedes, le voci dell’addio alla Formula 1 “non sono una novità”

0
115

Dell’addio della Mercedes alla Formula 1 “si parla dietro le quinte ormai da un paio d’anni”, rivela l’ex storico sponsor di Valtteri Bottas

Valtteri Bottas in pista sulla Mercedes (Foto Lat Images/Mercedes)
Valtteri Bottas in pista sulla Mercedes (Foto Lat Images/Mercedes)

È la notizia del momento in Formula 1: il gruppo Daimler, la Casa madre del marchio Mercedes, potrebbe decidere di staccare la spina al progetto Formula 1 in occasione della sua prossima riunione del consiglio di amministrazione, in programma il 12 febbraio. Dai piani alti del colosso tedesco giungono smentite, ma le voci sostengono che la Freccia d’argento sia destinata a passare di mano, per essere gestita direttamente dall’attuale team principal Toto Wolff.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Dovunque stia la verità, l’ex storico sponsor del pilota Valtteri Bottas sostiene che non si tratti di indiscrezioni inedite, bensì di rumour che circolano nel paddock ormai da tempo: “Non è una novità”, ha raccontato Antti Aarnio-Wihuri, boss del gruppo finlandese Wihuri, ai microfoni del quotidiano Ilta Sanomat. “Di questo possibile abbandono si parla dietro le quinte da un paio d’anni. È difficile dire quali siano i dati di fatto al momento, ma secondo me il loro addio non è impossibile”.

Mercedes pronta a lasciare la F1 a fine 2020?

L’eventuale uscita di scena avverrebbe già al termine di questa stagione, prima della rivoluzione regolamentare prevista per il 2021: “Si è detto che non siano intenzionati a costruire una macchina sulla base del nuovo regolamento, ma che potrebbero restare solo come fornitori di motori”, aggiunge il miliardario finnico, che fino a poco tempo fa ha finanziato la carriera di Bottas, attuale portacolori proprio della Mercedes.

Una decisione del genere, se fosse confermata, avrebbe naturalmente ripercussioni negative per tutta la Formula 1: “L’uscita di un nome così importante sarebbe una dura perdita per questo sport”, conclude Aarnio-Wihuru, “ma è ancora prematuro fare troppi commenti in un senso o nell’altro”.

Leggi anche —> Mercedes lascia la Formula 1? Il chiarimento del presidente Kallenius

Valtteri Bottas (Foto Wolfgang Wilhelm/Mercedes)
Valtteri Bottas (Foto Wolfgang Wilhelm/Mercedes)