Mercedes: “A partire da maggio la nostra Classe X non verrà più prodotta”

0
135

Le voci sulla possibile scomparsa della Classe X sono circolate su Internet dal luglio dello scorso anno, quando un rapporto pubblicato da ‘Automotive News‘ parlava del fatto che il modello era vittima della decisione di Daimler di tagliare i costi.

mercedes classe x
(Image by Motor1)

Questa voce si sta rivelando vera, poiché Mercedes ha confermato che il suo pickup con base a Navara scomparirà dalla scena alla fine di maggio, quando la produzione terminerà nello stabilimento Nissan di Barcellona, in Spagna.

L’annuncio è stato fatto da un rappresentante della stella a tre punte in un’intervista ad ‘Auto Motor und Sport‘, aggiungendo che la Classe X è un prodotto di nicchia importante solo in alcuni mercati come l’Australia e il Sudafrica. Mercedes afferma di controllare regolarmente il proprio portfolio globale per capire quali modelli debbano rimanere e quali invece debbano andare in pensione, e ha deciso di abbandonare la Classe X nonostante sia un prodotto “relativamente giovane”.

Il piano iniziale era quello di costruire il veicolo anche in Argentina per soddisfare i mercati sudamericani, ma Daimler ha cambiato idea nel febbraio 2019, dicendo che “le aspettative di prezzo dei clienti latinoamericani non sono state economicamente sostenibili”. Condividendo molte delle sue fondamenta anche con la Renault Alaskan, la Classe X era semplicemente troppo costosa rispetto ai suoi fratelli tradizionali.

Analizzando i prezzi di partenza di tutti e tre gli esemplari in Germania, la Mercedes parte da 48.790 euro, che la rendono quasi 16.000 euro più cara della Nissan e quasi 4.000 euro più cara della Renault. Vale la pena sottolineare che solo il modello V6 diesel è ancora configurabile, mentre il quattro cilindri X250d e X220d non è più disponibile sul sito tedesco.

Disponibile da verso la fine del 2017, la Classe X è stata venduta in soli 16.700 esemplari nel 2018 durante il suo primo anno completo di vendita. Il 2019 è stato anche peggiore, poiché la domanda è scesa a 15.300 modelli in tutto il mondo. Il veicolo non vivrà fino a vedere il classico lifting di metà ciclo, né otterrà quel letto allungato che abbiamo visto su un prototipo nel marzo 2018. A un certo punto si è pensato anche a una versione V8 di punta, ma ovviamente questo non accadrà più.