La Dodge Durango è lo stesso vecchio modello di SUV a tre file, ma ora sarà possibile personalizzarlo con strisce aggiuntive per la versione SRT grazie a due nuovi pacchetti estetici introdotti per il modello 2020. Entrambi saranno disponibili su ordinazione a partire da marzo di quest’anno e saranno esposti al Salone dell’auto di Chicago 2020 la prossima settimana.

dodge durango
(Image by Motor1)

 

Il primo è il cosiddetto pacchetto Black che aggiunge componenti esterni di colore nero appunto, tra cui la scocca esterna degli specchietti nera lucida e scritte Dodge nere satinate, oltre a cerchi in lega opachi da 20 pollici. I badge Durango e SRT sul retro spiccano nel colore grigio metallizzato Midnight Grey. Quando arriverà negli showroom della casa automobilistica, il pacchetto Black sarà disponibile al prezzo 1.200 euro circa.

Il pacchetto Redline Stripe, invece, aggiunge una striscia centrale Satin Black a tutta lunghezza con strisce di accento Redline Red su ogni bordo. Proprio come il pacchetto Black, sarà disponibile in 10 colorazioni esterne – Billet Silver, DB Black, Destroyer Grey, F8 Green, Granite Crystal, Octane Red, Reactor Blue, Redline, White Knuckle e Vice White, al prezzo di 1.100 euro.

Oltre a questi due pacchetti estetici, la Durango SRT rimane invariata rispetto al modello dell’anno precedente, il che significa che sotto il cofano troverete lo stesso motore V8 HEMI da 6,4 litri che genera 475 cavalli e 637 Newton-metri di coppia. La potenza è incanalata su tutte e quattro le ruote attraverso un cambio automatico a otto velocità e una trazione integrale ad alte prestazioni.

Dodge promette uno sprint da 0 a 100 km/h in soli 4,4 secondi, rendendo il veicolo “il più veloce, più potente e più capace SUV americano a tre file”.