Duello Sgarbi Fornero sulla citofonata di Matteo Salvini. La professoressa condanna il gesto, il critico d’arte lo giustifica con un esempio forte.

Sgarbi Fornero Salvini
Duello Sgarbi Fornero su Salvini e la famigerata citofonata FOTO tuttomotoriweb

Scontro niente affatto tenero tra Vittorio Sgarbi ed Elsa Fornero a ‘DiMartedì’. All’interno del programma di La7 condotto ormai già da diverse edizioni, l’ex ministro del governo Monti ed il critico d’arte e televisivo hanno assunto posizioni del tutto contrastanti in merito all’ormai famoso caso della citofonata di Matteo Salvini. Circa una settimana fa il leader della Lega bussò a casa di una famiglia per sapere se un 17enne fosse effettivamente uno spacciatore di droga. “L’ho fatto su segnalazione di una donna alla quale è morto il figlio di overdose”.

LEGGI ANCHE –> Matteo Salvini, tutti i reati commessi al citofono: cosa rischia

Sgarbi Fornero, la citofonata di Salvini divide

Il caso ha suscitato numerose polemiche, che per la maggior parte hanno finito con il mettere in cattiva luce lo stesso Salvini. Difatti Facebook ha cancellato il video che ritraeva lo stesso leghista mentre compiva quella azione. Per la Fornero “Salvini ha fatto mera propaganda elettorale per le Elezioni in Emilia-Romagna. Un ex ministro e leader politico non avrebbe dovuto comportarsi così. Per me è stato irresponsabile e gravissimo avere questo atteggiamento. Salvini avrebbe dovuto sollecitare l’intervento di carabinieri o polizia. Non ha avuto rispetto delle istituzioni”.

LEGGI ANCHE –> Scatta un selfie con Salvini | licenziato in tronco | FOTO

Per Sgarbi “Salvini non elegante ma efficace”

Sgarbi la pensa diversamente. “Se c’è un campanello vuol dire che si può suonare. Se c’è un criminale che violenta sua figlia – dice Sgarbi alla Fornero – lei è la prima che intende fermare tutto questo. Non dite a Salvini che abbia assunto un atteggiamento fascista od illecito per un politico. Lui è uno che si pone in trincea, in prima fila. Ha denunciato un presunto crimine”. La Fornero rilancia: “Io non giudico la illegittimità del gesto di Salvini. Semmai giudico e condanno la inappropriatezza. Questa è bassa, bassissima politica. In tanti per fortuna chiedono alla politica di abbassare i toni in favore di contenuti del dibattito più qualitativi. Ed i primi a doversi impegnare sono i politici stessi. Assistere ad un simile, negativo spettacolo non aiuta. Lo stesso giudizio vale sui fatti di Bibbiano”.

LEGGI ANCHE –> Conte incolpa Salvini della sconfitta in Emilia, lui replica con ironia

GUARDA IL VIDEO