‘Padre nostro’, cambia una frase nella preghiera: la decisione del Vaticano

‘Padre nostro’, modifica in vista in una delle preghiere cattoliche più famose: ecco la decisione che verrà ufficializzata a breve dal Vaticano

Padre nostro
Papa Francesco (Getty Images) 

Novità importante in vista per quanto riguarda la messa domenicale. Il nuovo messale non è ancora stato ufficializzato, ma all’Adnkronos arriva l’anticipazione da parte del teologo monsignor Bruno Forte, Arcivescovo di Chieti e Vasto. Il ‘Padre Nostro’ subirà una modifica, con il cambio di un verso. La frase ‘non indurci in tentazione’ sarà modificata in ‘non abbandonarci alla tentazione’. Il cambiamento sarà recepito da tutte le diocesi e parrocchie entro il 2020.

A margine del Forum internazionale di Teologia in corso alla Pontificia Università Lateranense, monsignor Forte spiega: “Il Messale con la nuova versione del Padre Nostro uscirà subito dopo Pasqua, l’uso liturgico della preghiera modificata verrà introdotto a partire dalle messe del 29 novembre, prima domenica di Avvento. La modifica della preghiera era stata raccomandata da Papa Francesco già nel 2017, per la formulazione del verso in questione piuttosto ambigua.