Genesis GV80, arriva il primo SUV del reparto di lusso della Hyundai

Provate a immaginare come è stato per i dirigenti Genesis, guardare i SUV conquistare il mercato automobilistico, mentre il marchio di lusso ancora giovane si accontentava di un trio di berline.

genesis gv80
(Image by Motor1)

 

 

Non ci sarà più nulla da fare per Genesis, tuttavia, dato che il GV80 si rivela come il primo veicolo utilitario sportivo del marchio.

Genesis stia cercando di ritagliarsi un posto nel mondo del lusso sia nello stile che nella tecnologia. Il GV80 sarà diretto concorrente della BMW X5 e dell’Audi Q7, offrendo ai passeggeri una sistemazione sia a due che a tre file. Saranno accolti con materiali di alta gamma disponibili in una gamma di colori e finiture, ma è il reparto tecnologico che potrebbe impressionare più di ogni cosa.

Il GV80 è completamente digitale, dal suo quadro strumenti allo schermo di infotainment da 14,5 pollici. Attraverso di esso, il guidatore e il passeggero anteriore avranno a disposizione una serie di sistemi, tra cui un sistema di navigazione in realtà aumentata. Il Genesis Integrated Controller ha un sistema di riconoscimento della scrittura che permette letteralmente agli occupanti di scrivere cose come le destinazioni di guida o i numeri di telefono, che il software poi riconosce e implementa. Questo si aggiunge alla normale suite di applicazioni che si trovano nei veicoli moderni.

È la tecnologia non vista – o in questo caso, non sentita – che potrebbe essere la vera ciliegina sulla torta di questo SUV. Il GV80 utilizza un sistema di cancellazione del rumore che monitora attivamente il rumore della strada in tempo reale ed emette un suono ad onde opposte per bloccare efficacemente il tutto. C’è un sistema di auto-purificazione per l’abitacolo che monitora la qualità dell’aria e si attiva quando necessario. Il GV80 è dotato di tutti gli attuali sistemi di assistenza al conducente e di sicurezza, compreso un sistema che monitora l’attività del conducente e emette avvisi se pensa che il conducente sia un po’ assonnato o comunque disattento al volante.

Per quanto riguarda ciò che muove il GV80, c’è ancora un po’ di mistero perché il lancio sudcoreano non è entrato nel dettaglio di ciò che il resto del mondo potrà aspettarsi. Il nuovo SUV utilizza l’architettura a trazione posteriore, ma sarà sicuramente disponibile con la trazione integrale, e la sua trasmissione vanta diverse modalità per varie condizioni. Il motore attuale è un turbodiesel da 3,0 litri che genera 278 cavalli e 588 Newton-metri di coppia.

Sono disponibili inoltre due motori, a partire da un quattro cilindri da 2,5 litri che sviluppa 300 CV e un V6 da 3,5 litri con oltre 370 CV. I dati sulle prestazioni non sono ancora disponibili, ma ci aspettiamo che il GV80 con motore V6 raggiunga i 100 km/h in 5,7 secondi.

Come già detto, il GV80 sarà inizialmente offerto solo in Corea del Sud, mentre il resto del mondo riceverà il SUV più tardi. A differenza della maggior parte dei debutti dei moderni nuovi veicoli, non ci sarà una lunga attesa per il suo arrivo nelle concessionarie. Le vendite sono iniziate in questi giorni sia in Europa che in Nord America.