Codice della Strada | scattano nuovi divieti e pesanti multe

0
166

D’ora in avanti guai a farsi beccare: la riforma del Codice della Strada introduce ulteriori divieti e multe molto più severe che in passato.

Codice della Strada
Codice della Strada nuove multe e divieti FOTO tuttomotoriweb

Il Codice della Strada vede l’attuazione di una riforma che sta facendo discutere. La Camera ne discuterà a breve, anche se non mancano i rischi su un ulteriore rinvio dei lavori, già avvenuto da luglio ad oggi. Infatti alcuni nuovi provvedimenti previsti non sembrano piacere a tutti. La Lega vorrebbe far si che vengano alzati i limiti di velocità fino a 150 km all’ora in determinati tratti autostradali. Provvedimento che non piace invece a Partito Democratico e Movimento 5 Stelle. Il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, rilancia poi la proposta di fornire dei kit per effettuare test alcolemici al momento. “Li renderemo disponibili all’uscita dalle discoteche. Vogliamo far si che chi è ubriaco non si metta alla guida”. Proposto poi dal Governo anche il ritiro della patente per chi viene sorpreso mentre utilizza il telefonino alla guida. Aumenta la severità anche per coloro che non indosseranno la cintura di sicurezza, passeggeri inclusi. Se quest’ultimi non la terranno allacciata, sarà anche il conducente ad essere multato.

LEGGI ANCHE –> Ricorso multa | paga 93mila euro invece di 73 | “Niente rimborso”

Codice della Strada. maggiore severità per molte infrazioni diffuse

Ma c’è dell’altro. Il parcheggio o la sosta negli spazi riservati per la ricarica di veicoli elettrici costerà un taglio di 2 punti sulla patente. Si pensa ad un inasprimento delle sanzioni anche per chi parcheggia in divieto di sosta. Le multe vigenti – comprese tra 85 e 334 euro a seconda delle situazioni – dovrebbero essere raddoppiate. La cosa vale anche per i ciclomotori. Ciclomotori quali scooter e moto 125 che poi potrebbero avere il via libera a circolare in autostrada e tangenziale, solo se condotti da maggiorenni. Per quanto concerne i ciclisti, si prevede una nuova linea di arresto agli incroci con un margine di un metro e mezzo di spazio per chi guida un’auto, necessari al sorpasso di una bicicletta. Questo al di fuori dei centri abitati. Capitolo telefonino alla guida. Da multe comprese tra gli attuali 165-661 si passerà ad una sanzione pecuniaria tra 422 e 1.697 euro. Con anche la sospensione della patente da una a otto settimane e -5 punti sulla patente. Tutto questo in caso di prima infrazione. Con una recidiva ci sarà una multa di 2588 euro con il 10 punti in meno.

LEGGI ANCHE –> Ubriaco, chiede i documenti ai vigili per multarli

Basta sigarette al volante: distraggono al pari del telefonino

Ed anche fumare, con il nuovo Codice della Strada, sarà più che vietato se ci si trova al volante. Sigarette e simili verranno ritenute distrazioni equiparabili al cellulare. Già in presenza di minorenni e di donne incinta non si potrebbe fare. In altre situazioni non esistono divieti espliciti, ma la volontà è di voler introdurre maggiore severità anche qui. E sui limiti di velocità, la proposta di salire a 150 km/h massimi dovrebbe riguardare le autostrade a tre corsie più quella di emergenza, con sistema Tutor di controllo dell’andatura ed asfalto drenante. In prossimità delle scuole, i Comuni hanno la discrezione di applicare limiti di velocità di massimo 30 km all’ora oltre al riconoscimento di parcheggi rosa per donne incinta o accompagnate da bambini di massimo 2 anni di età. La riforma del Codice della Strada infine interesserà anche l’esame di conseguimento della patente. Il foglio rosa avrà validità per 12 mesi, contro i 6 attuali. E per coloro che supereranno l’esame di teoria, ci sarà la possibilità di ripetere quello di pratica due volte anziché una, come invece attualmente previsto.

LEGGI ANCHE –> Sigarette dal finestrino: 11.000 $ di multa e 10 punti dalla patente