Trovati i farmaci nella stanza di Matteo Voltolina

0
745

Nella stanza dell’Ostello di Mestre (VE) in cui Matteo Voltolina è stato trovato sabato mattina c’erano dei farmaci. Ma nulla di ciò che è successo è davvero chiaro.

Trovati i farmaci nella stanza di Matteo Voltolina
Matteo Voltolina (foto Il Gazzettino)

Aveva solo 38 anni Matteo Voltolina, figlio di Francesco Voltolina, imprenditore che ha fondato l’Antica Murrina Veneziana, che è stato trovato senza vita a Mestre sabato 25 gennaio.

I dettagli non saranno chiari finchè non vi saranno gli esiti dell’autopsia dell’Istituto di Medicina legale dell’Università di Padova.

Infatti, i Carabinieri hanno anche trovato dei farmaci nella camera dell’Ostello appena inaugurato Anda Venice di Mestre (VE).

Leggi anche — >Donna trovata morta in casa dal marito: si sospetta un omicidio

Farmaci e auto, gli elementi su cui la Magistratura sta concentrando le prime verifiche

Matteo Voltolina non era di fuori, bensì residente a Venezia, in campo San Maurizio e passare la notte a Mestre, “in terraferma”, era stata una scelta ben precisa visto che la stanza era già stata pagata venerdì sera e, a suo dire, sarebbe stata libera già nelle primissime ore del sabato mattina.

Da qui i dubbi si sono fatti strada fin da subito quando le parole di Matteo Voltolina sono state contraddette dai fatti: l’inquilino non aveva mai fatto il check-out nè era uscito dalla stanza.
Quando i Carabinieri sono entrati nella stanza l’uomo era riverso sul pavimento in pigiama ed era già morto. Inutile si è quindi rivelato chiamare il Suem.

Per capire cosa sia accaduto sarà quindi necessario attendere l’autopsia anceh se i farmaci nella stanza non sono stati l’unico elemento di rilievo per gli inquirenti: è stata sequestrata anche l’auto che era parcheggiata nel garage dell’Anda.

Carla Velli, ex tronista ed ex fidanzata di Paolo Voltolina, ha scritto sul proprio profilo Facebook: <<Ci sono cose per cui le parole non sono abbastanza. Il senso di impotenza.. di tristezza.. di incredulità.. questa volta, spero nel modo più discreto possibile, lo rompo per 2 minuti il silenzio; forse perché credo che le persone continuino a restare attraverso i ricordi>>.

Trovati i farmaci nella stanza di Matteo Voltolina
Carla Velli (foto Il Gazzettino)