Seat Leon, presentata la quarta generazione

0
44

Svelata la Seat Leon di quarta generazione. Nata sulla piattaforma MQV Evo, vanta nuove motorizzazioni benzina, diesel, metano e ibride.

Seat Leon
Seat Leon

La quarta generazione della Seat Leon è stata presentata nello stabilimento di Martorell. Un modello destinato a fare la voce grossa nel segmento delle compatte con motori più efficiente e tecnologie più all’avanguardia.

La nuova SEAT Leon presenta un design nettamente evoluto rispetto al modello precedente, grazie ad un frontale più grintoso e linee più dinamiche. Alla base dell’estetica complessiva della vettura troviamo la moderna piattaforma MQB Evo, mentre le maggiori dimensioni hanno migliorato il senso delle proporzioni del design sia per la hatchback, sia per la Sportstourer. Le linee più fluide hanno consentito di migliorare anche il coefficiente aerodinamico dell’8% rispetto al modello precedente.

Leggi anche -> Volkswagen Polo Sport: vetri oscurati ed esterni R-Line di serie

La gamma motori della nuova Leon

La gamma motori comprende anche tre varianti elettrificate per aumentare ulteriormente l’efficienza. I motori benzina TSI tre cilindri 1,0 litri da 90 CV (66 kW) e 110 CV (81 kW), montati sulla SEAT Leon per la prima volta. Poi il 1,5 TSI da 130 CV (96 kW) e 150 CV (110 kW). Al vertice della gamma si colloca il motore 2.0 TSI 190 CV (140 kW) abbinato al cambio a doppia frizione.

Per quanto riguarda il diesel la nuova Seat Leon offre tre motorizzazioni 2.0 TDI da 115 CV (85 kW) con cambio manuale, mentre la versione da 150 CV (110 kW) è disponibile con cambio manuale o cambio automatico DSG. Inoltre, la versione Sportstourer con propulsore da 150 CV (110 kW) e cambio DSG con doppia frizione può essere associata al sistema di trazione integrale 4Drive.

Per chi vuole virare sul metano è disponibile il propulsore 1.5 TGI  che eroga una potenza di 130 CV (96 kW): tre serbatoi con un volume netto complessivo di 17,3 kg, garantendo alla nuova Seat Leon un’autonomia di 440 km senza necessità di fare rifornimento.

La nuova SEAT Leon si avvale anche della tecnologia mild hybrid (eTSI) disponibile per i motori benzina 1.0 TSI 110 CV (81 kW) e 1.5 TSI 150 CV (110 kW), abbina la tecnologia mild-hybrid a 48 V con il motore a combustione. La tecnologia ibrida è comprensiva di un alternatore-starter a 48 V e una batteria agli ioni di litio a 48 V.

La quarta generazione della Seat Leon comprende anche un’avanzata variante ibrida plug-in. L’accoppiamento del propulsore benzina 1.4 TSI con un motore elettrico, un pacco di batterie agli ioni di litio da 13 kWh in grado di erogare una potenza di 204 CV (150 kW). La versione ibrida plug-in vanta un’autonomia di circa 60 km sfruttando unicamente l’energia immagazzinata nella batteria della vettura.

Seat Leon
Seat Leon