Umberto Tozzi, lo sfogo del figlio: “Non si è mai fatto vivo, è falso”

0
133

Umberto Tozzi, lo sfogo del figlio: “Non si è mai fatto vivo, è falso”

“Non uso il cognome di mio padre, Umberto Tozzi. Per anni non si è fatto vedere e ora dice falsità su mia madre” così ha esordito Nicola Armando, il figlio di Umberto Tozzi e di Serafine Scialò, ex compagna del cantante che è stata trovata morta nella sua abitazione a Udine. Nicola, che oggi ha 37 anni, parla al Corriere della Sera di quello che per lui non è più un padre: “Avrei preferito che mio padre non parlasse ai giornali di questioni di famiglia. Ha detto cose di mia madre false e lei non c’è più qui a difendersi. Non cerco notorietà, altrimenti avrei parlato prima. Da quando ho cinque anni ho memoria di cose che fanno male e ti fanno crescere in fretta”.

Avete mai visto la suocera di Caterina Balivo? Sorpresa in studio –> LEGGI QUI

“Loro non erano sposati, lei era incinta, lui viaggiava tanto, perciò le diede due assegni in bianco per ogni evenienza. Quando mamma lo lasciò, cercava una casa in affitto, lui non si faceva trovare. Allora, esasperata, lei portò un assegno in banca, però poi non lo riscosse. L’altro assegno è stato una vita in casa, lei non incassò niente” dice Nicola, riferendosi ai presunti 450 milioni di lire che Serafina gli avrebbe sottratto. “Studiavo da avvocato, ho dovuto lasciare e rimboccarmi le maniche. Ora faccio un lavoro umilissimo di fatica, sono uno dei tanti che si alza presto, torna tardi ed è fiero di quello che fa. Non uso il suo cognome. Lui non ha mai cercato di capirmi”.

Umberto Tozzi e l'ex moglie Serafina Scialò
Umberto Tozzi e l’ex moglie Serafina Scialò (foto dal web)