La rapina del secolo | fatevi quattro risate | VIDEO

0
57

Non è esattamente la rapina del secolo quella ripresa da una telecamera di sicurezza. Il colpo alla fine va a segno, ma in circostanze bizzarre.

 

Con l’epiteto ‘rapina del secolo‘ si definisce di solito un grosso colpo da parte di abili ladri. Magari perché messo a punto in circostanze geniali in grado di portare a termine una impresa ai limiti del possibile. Oppure perché il bottino in questione risulta essere da favola. Non è decisamente questo il caso. Quella che potete vedere in video è tutt’altro che una ‘rapina del secolo’. Ma colpisce per il finale. Tutto nasce con uno dei ladri che entra in una gioielleria, con il pretesto di farsi valutare un anello che aveva in tasca. Soltanto un trucco per distrarre la titolare e consentire ad altri suoi complici di fare irruzione nell’esercizio. Difatti si presentano altri due rapinatori. Nel giro di pochi minuti tutti loro riescono ad immobilizzare la donna, non senza creare del trambusto. Poi però la porta della gioielleria si blocca.

LEGGI ANCHE –> Babbo Natale rapina una banca: caos tra la folla dopo il colpo

Rapina del secolo? Non proprio…

Merito della titolare che riesce a premere un pulsante di sicurezza, non notata durante la movimentata circostanza. I ladri riescono ad afferrare dei preziosi per poi scoprire come l’ingresso risulti bloccato. Uno alla volta però, facendo ricorso ad un pò di forza bruta, riescono a forzare la porta e ad andarsene. Solo che questi malfattori non sembrano molto svegli e non capiscono come funzioni il meccanismo. Sarebbe stato sufficiente premere ancora il pulsante per sbloccare l’entrata-uscita. Invece uno di loro fa forza e guadagna la fuga. E la porta si chiude. È allora necessario forzare ancora la porta. Fatto.

LEGGI ANCHE –> Rapina in pieno giorno, ladri fanno irruzione armati in un McDonald’s affollato di bambini

I ladro superstite ‘salvato’ da un ignaro passante

A restare fregato è il terzo rapinatore, che chiama invano i suoi complici ormai già dileguatisi. Lui sbatte con forza i pugni contro il vetro, ma niente da fare, la porta non si apre. Allora riesce a chiamare un ignaro passante. Questi si avvicina ed apre l’ingresso, permettendo così al rapinatore di scappare. Alla fine uno di loro è stato preso, con la polizia che ha dato la caccia anche agli altri due, avvalendosi delle riprese della telecamera di sicurezza della gioielleria. Non sappiamo se alla fine anche gli altri siano stati assicurati alla giustizia. Una cosa è certa però: la prossima volta questi tre dovrebbero farsi trovare più preparati. Sperando che non ci possa mai essere una prossima volta.