Coronavirus, è bufera sull’influencer cinese: ha mangiato una rana viva

0
635
Virus Cina
(Getty Images)

E’ scoppiata una polemica sull’influencer cinese che ha pubblicato un video in cui ha mangiato una rana viva. Con il virus cinese che mieta vittime

Coronavirus, cinese mangia rana viva e scoppia così la bufera per il video di un influencer cinese che mangia l’ animale ancora vivo. Yanzhong Huang, esperto di salute pubblica del Council for Foreign Relations, ne ha parlato ai microfoni della rivista Time: «Questo è solo parte della cultura cinese. Adorano mangiare qualcosa di vivo», sottolineando come sarebbe sinonimo di virilità. Una pratica che, però, rappresenta un grave rischio per la diffusione di questo tipo di virus mortale del quale gli esperti stanno cercando di rintracciare l’ origine. Molti suggeriscono che la malattia, simile alla polmonite, potrebbe essere dovuta proprio a una tendenza a mangiare animali vivi. A tal proposito la polemica è montata per il video di un noto influencer cinese che in un mercato di animali afferra una rana, le recide la testa con un morso e poi ne mangia le interiora. Come riporta anche il Mirror, il filmato del giovane cinese che mangia una rana viva risale al 2016, ma gli utenti lo hanno ricondiviso e hanno polemizzato contro lo youtuber.

Ha mangiato una rana viva, che legame con il coronavirus

Le immagini, molto forti, hanno diviso il web tra chi esprime disapprovazione per l’ animale e chi sottolinea la pratica poco igienica e pericolosa, come poi mostra la diffusione di virus come questo. E proprio i mercati cinesi, dove si vendono animali vivo, sono finiti nel mirino come fattore che contribuisce allo scoppio di questo tipo di epidemie secondo gli esperti. A fornire opportunità ideali per la crescita di virus e batteri, sarebbe un terribile mix. Ovvero una miscela di urina, feci e altri fluidi corporei di animali vivi e selvatici che finisce per mescolarsi con il sangue di animali macellati. Resta da capire che legame c’è tra l’abitudine a mangiare animali vivi e il virus. Si legge su Medicalfacts, «la probabilità di essere infettati da un virus animale è tanto maggiore quanto più alta è la frequenza con cui si entra in contatto con una data specie animale». Ecco perché «i virus potenzialmente più pericolosi sono quelli che infettano animali con cui l’uomo ha più a che fare. Soprattutto animali vivi, ma anche la loro carne macellata o le loro deiezioni»

allarme Virus Cina
(Getty Images)

Leggi anche > Coronavirus, il segretario cinese rompe il silenzio

Leggi anche > Virus cinese, le nuove ipotesi che preoccupano