Conte incolpa Salvini della sconfitta in Emilia, lui replica con ironia

Dopo gli esiti delle elezioni regionali, il premier Conte ha attribuito la colpa della sconfitta in Emilia a Salvini che ha non ha fatto attendere una sua risposta.

Conte Salvini sconfitta Emilia
Giuseppe Conte e Matteo Salvini 

Il leader della Lega «è il grande sconfitto dal voto». Queste sono state le parole del premier Giuseppe Conte sul suo ex Ministro dell’Interno. Secondo il professore, Salvini aveva trasformato le elezioni regionali tenutesi in Emilia Romagna e in Calabria ieri, 26 gennaio 2020 come “un referendum pro o contro il governo…e il popolo lo ha inteso come un referendum su di lui e ha perso». La Lega non è risultata essere il primo partito in nessuna delle due regioni.

LEGGI ANCHE >>> Sanremo 2020, polemiche in arrivo: canzone bomba contro Salvini

Conte incolpa Salvini della sconfitta in Emilia, lui replica con ironia

In Emilia Romagna ha vinto il governatore uscente, Stefano Bonaccini, sostenuto dal PD, mentre in Calabria ha vinto la candidata sostenuta dal centrodestra, Jole Santelli, ma la Lega è stata superata di poco da Forza Italia.

Secondo Conte il calo di consenso verso Salvini è dovuto ad alcuni suoi atteggiamenti come il suonare al campanello di un cittadino bolognese (il cui padre è di tunisino) per chiedergli se fosse uno spacciatore. Additare “singoli cittadini come responsabili di reati, a prescindere dal contesto, ricorda pratiche oscurantiste del passato» ha commentato il premier che ha bollato l’episodio come una “pratica elettorale indegna”.

Da Matteo Salvini arriva una risposta generica alle parole di Conte tramite un post su Facebook in cui scrive che anche oggi Conte lo attacca e che “chi vive di rabbia e rancore vive male, poverino”, consigliando una “camomilla per Giuseppi!”.

LEGGI ANCHE >>> Matteo Salvini, tutti i reati commessi al citofono: cosa rischia

Teresa Franco

Salvini rischia il processo per sequestro di persona aggravato: non sarà segreto il voto
Matteo Salvini (Getty Images)