Il campione del mondo MXGP Tim Gayser vince il primo round degli Internazionali d’Italia a Riola Sardo.

Il primo round degli Internazionali d’Italia si è concluso con la vittoria del campione del mondo MXGP Tim Gajser sulla sabbia di Riola Sardo. In una giornata quasi primaverile gli oltre 115 piloti delle tre classi 125, MX2 e MX1 si sono sfidati al circuito “Le Dune” davanti ad un pubblico delle grandi occasioni, attirato dalle numerose star della categoria.

Unico assente Tony Cairoli che ha preferito non rischiare dopo l’intervento alla spalla che lo ha costretto a saltare la seconda parte del Mondiale 2019. Il nove volte iridato potrebbe partecipare all’ultima round degli Internazionali d’Italia Motocross in programma fra due settimane a Mantova. Ad aggiudicarsi la Superfinale è il campione in carica del team Honda, lo sloveno Tim Gajser, al termine di una gara decisa alla partenza. Nel corso della Superfinale il pilota HRC ha anche rimediato una caduta, ma è riuscito a rialzarsi a vincere per la prima volta sulla sabbia di Riola Sardo.

La gara in terra sarda

Il contatto con un doppiato nel finale ha riaperto la gara ed ha permesso a Jeremy Seewer (Yamaha Monster Energy MXGP) di avvicinarsi e riaccendere la gara, in un finale incandescente che ha visto Gajser tagliare in traguardo con un vantaggio di pochi secondi. Sul gradino più basso del podio Arminas Jasikonis (Husqvarna Rockstar Energy), autore di una grande rimonta dalle retrovie dopo un primo giro costellato da cadute e uscite di pista.

La gara è stata trasmessa in diretta streaming riscuotendo un grande successo: ben 130.000 appassionati hanno seguito il primo round degli Internazionali, nonostante l’assenza di Tony Cairoli. Appuntamento con la seconda tappa tra sette giorni sulla pista sabbiosa di Ottobiano (PV). Anche nella prossima occasione i tifosi italiani dovranno fare a meno del nove volte campione del mondo, in questi giorni in Sardegna per prepararsi al meglio in vista del Mondiale.

Leggi anche -> Internazionali d’Italia: Antonio Cairoli dice no ai primi due round