Festa per i 70 anni della F1 a Londra: il programma preoccupa i team

Si dovrebbe tenere a Londra a maggio il Fan Festival per i 70 anni della F1: ma un impegno in più in un calendario già fitto preoccupa le scuderie

La Red Bull nell'evento per le strade di Londra (Foto Clive Mason/Getty Images/Red Bull)
La Red Bull nell’evento per le strade di Londra (Foto Clive Mason/Getty Images/Red Bull)

La Formula 1 vuole festeggiare il suo settantesimo anniversario, che cade proprio in quest’anno 2020, in grande stile. I piani di Liberty Media, il gruppo americano che organizza il Mondiale a quattro ruote, prevedono infatti un grande evento per le strade di Londra, alla presenza di tutti e dieci i team e tutti e venti i piloti, nel weekend del 16 e 17 maggio, ovvero a poco più di settant’anni esatti da quel 13 maggio 1950 quando, a pochi chilometri dalla capitale inglese, sul circuito di Silverstone, si disputò il primo Gran Premio iridato della storia.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

C’è un problema non da poco, però, che preoccupa fin d’ora le squadre: così com’è stato previsto, il festival aggiungerebbe un’ulteriore difficoltà logistica ad un calendario già di per sé da record, che in questa stagione prevede ben 22 gare. E l’evento di Londra, in particolare, si terrebbe subito dopo due GP previsti in due weekend consecutivi, quelli d’Olanda e di Spagna, e solo quattro giorni prima delle prove libere del Gran Premio di Montecarlo.

Troppi impegni per le squadre di F1

Insomma, davvero troppo da gestire, persino per una scuderia di Formula 1. Per questo, stando a quanto rivela il sito specializzato internazionale RaceFans, le formazioni avrebbero espresso la loro preoccupazione al riguardo in occasione di un incontro del Gruppo di lavoro dei promotori che si è tenuta a inizio settimana.

Londra fu già sede del primo Fan Festival della Formula 1, tre anni fa, quando nelle strade della città britannica si presentarono tutti i piloti tranne Lewis Hamilton. Quest’anno se ne dovrebbero tenere tre: uno, appunto, a Londra; uno a Kyalami, il circuito che ospitò il Gran Premio del Sudafrica fino al 1993, la settimana successiva al GP del Bahrein; l’ultimo a New York, che potrebbe tenersi nella settimana del Gran Premio degli Stati Uniti o in quella precedente.

La F1 per le strade di Londra (Foto Mark Thompson/Getty Images/Red Bull)
La F1 per le strade di Londra (Foto Mark Thompson/Getty Images/Red Bull)