Pramac: investimento milionario per puntare alla vittoria

Dopo 15 anni insieme a Ducati il team Pramac cerca la prima vittoria. Jack Miller il pilota accreditato  raggiungere questo traguardo.

Jack Miller (Getty Images)
Jack Miller (Getty Images)

Il team Pramac va alla ricerca della prima vittoria in MotoGP. La partnership con Ducati è iniziata nel 2005 ed ha fatto registrare una progressiva ascesa, grazie anche ai risultati ottenuti nella scorsa stagione da Jack Miller con i suoi cinque podi. Tanto che l’australiano si accredita tra i nomi papabili per il 2021 nel Ducati Team factory.

Qualche mese fa, addirittura, si parlava di un suo ingresso nel team ufficiale già da quest’anno, al posto di un deludente Danilo Petrucci. Notizia poi rivelatasi priva di fondamento. Per il 2020 l’obiettivo è provare ad ottenere almeno una vittoria, cosa che Jack Miller sogna di fare a Phillip Island, nella gara di casa. Sarebbe un traguardo storico per la squadra di Paolo Campinoti. Tuttavia, Pramac ha ottenuto due vittorie in MotoGP. “Con Makoto Tamada su Honda 2004 a Rio e in Giappone”, ha ricordato Campinoti a Speedweek.com. A quel tempo c’era una partnership con il team MotoGP Honda di Sito Pons, che fungeva da proprietario del team.

Una lunga stria tra Pramac e Ducati

Campinoti ripercorre il primo anno della MotoGP con la Ducati con un lieve sorriso. “Il 2005 è stato il terzo anno della Ducati nel campionato mondiale MotoGP. Avevamo un solo posto in squadra e una joint venture con il proprietario del team Luis d’Antin, il nostro pilota era Roberto Rolfo. Abbiamo anche dovuto accontentarci delle gomme Dunlop”, ricorda il manager. “Quindi avevamo tutti gli ingredienti necessari per il fallimento…”.

Leggi anche -> Dovizioso: “5-6 piloti in lotta per il titolo, vi dico noi a che punto siamo”

A distanza di 15 anni il team Pramac non solo vanta due piloti, ma da quest’anno, per la prima volta, porterà in pista due moto ufficiali, una per Miller e l’altra per Bagnaia. “Abbiamo investito molto”, afferma il team manager Francesco Guidotti. D’altronde ai nastri di partenza ci saranno solo tre prototipi 2019: quelli di Rabat, Nakagami e Zarco.

Danilo Petrucci Jack Miller
Danilo Petrucci e Jack Miller nel 2020 si giocheranno molto in Ducati (Getty Images)