Ricorso multa | paga 93mila euro invece di 73 | “Niente rimborso”

Il ricorso per una multa è diventato un inferno per un cittadino: “Dovevo pagare 73 euro, per sbaglio ne ho versati 93mila, il rimborso è un inferno”.

Il ricordo per una multa pagata ma non dovuta, almeno per l’importo versato, sta rovinando la vita di una persona. Il fatto avviene a Milano ed a parlarne è ‘Capitan Ventosa’ alias Fabrizio Fontana. L’inviato di ‘Striscia la Notizia’ documenta questo eclatante caso che riguarda un cittadino, il quale racconta il fatto. “Avevo preso delle multe per lievi contravvenzioni. Per pagarle avevo scelto allora di utilizzare il terminale dell’azienda dove lavoro. Ma invece di versare 73 euro ne ho pagati per sbaglio 93mila. Purtroppo c’è in ballo un conto aziendale, che ora va ad interessare in maniera diretta i soldi con i quali pagare le tredicesime, i fornitori, le buste paga e tutto quanto riguarda l’azienda stessa”. Il malcapitato protagonista di questa storia decisamente assurda e tragicomica spiega anche di essersi rivolto al Comune per ottenere la restituzione.

LEGGI ANCHE –> Traffico in autostrada: code a tratti sulla A4 Torino-Brescia

Ricorso multa, l’avvocato: “A parti inverse non ci sarebbero stati problemi per il rimborso”

Ma il ricorso per la multa purtroppo tirerà in ballo per forza di cose dei tempi molto lunghi. “Colpa della burocrazia. bisognerà aspettare almeno fino a marzo per cercare di ottenere il denaro. Il versamento è avvenuto a novembre. A parti inverse i tempi sarebbero stati molto più rapidi”. Ad affermarlo è Elisa Ferrarello, avvocato esperta di cause contro lo Stati. “E se il cittadino che è in difetto non versasse immediatamente la somma dovuta, ci sarebbero subito dei provvedimenti a livello esecutivo nei suoi confronti”. Per fortuna però sembra che l’intervento diretto di ‘Striscia la Notizia’ possa contribuire a velocizzare le cose. Il Comune di Milano ha preso ufficialmente l’impegno di far riavere tutto il denaro incassato immotivatamente nel giro di pochi giorni”.