Il Ministero della Salute dispone il ritiro di diversi lotti di uova appartenenti a noti marchi

Con cinque comunicati pubblicati sul proprio sito, il Ministero della Salute ha reso noto il ritiro a scopo cautelativo di uova biologiche per una sospetta contaminazione microbiologica.

Uova
(Getty Images)

Il Ministero della Salute con cinque diversi comunicati pubblicati sul proprio sito, ha reso noto il ritiro a scopo cautelativo di uova biologiche per la sospetta contaminazione microbiologica. Nello specifico, le uova sono prodotte dall’azienda agricola Olivero Claudio, ma rivendute con il marchio dell’azienda e di Amadori, Verso Natura Conad e Cascina Italia. Il Ministero, nelle varie note, ha esortato i soggetti già in possesso del prodotto a non consumarlo e riportarlo indietro presso il punto vendita dove sono state acquistate.

Leggi anche —> Ministero dispone il ritiro di un prodotto: “Non consumatelo”

Il Ministero della Salute dispone il ritiro di diversi lotti di uova biologiche: sospetta contaminazione microbiologica

Nella giornata di mercoledì 22 gennaio il Ministero della Salute ha pubblicato cinque diversi avvisi in merito al ritiro a scopo cautelativo di uova biologiche per una sospetta contaminazione microbiologica. Le uova in questione sono prodotte dall’azienda agricola Olivero Claudio, sita in via Rigrasso 9 a Monasterolo di Savigliano (Cuneo), e vendute con i marchi della stessa azienda e quelli di Amadori, Conad Verso Natura e Cascina Italia. Questa nel dettaglio la lista dei prodotti ritirati:

  • Uova biologiche a marchio Olivero Claudio vendute in confezioni da 4 o 6 o uova sfuse, numero lotti: 1A130120, 2A130120 e 2C130120 con data di scadenza fissata al 10 febbraio 2020;
  • Uova biologiche a marchio Olivero Claudio vendute in confezioni da 4 o 6 o uova sfuse, numero lotti: 1A140120 e 2C140120 con data di scadenza fissata all’11 febbraio 2020;
  • Uova da agricoltura biologica a marchio Amadori vendute in confezioni da 4 – vario calibro, numero lotto 5528139926 con data di scadenza fissata all’8 febbraio 2020;
  • Uova biologiche a marchio Cascina Italia vendute in confezioni da 4 – vario calibro, numero lotto 5528139926 con data di scadenza fissata all’8 febbraio 2020;
  • Uova biologiche a marchio Conad Verso Natura vendute in confezioni da 2 o 6 – vario calibro, numero lotto 5528139926 con data di scadenza fissata all’8 febbraio 2020.

In tutti i comunicati pubblicati sul sito, il Ministero ha raccomandato ai clienti che avessero già acquistato le uova appartenenti ai lotti in questione a non consumarle e riportarle presso il punto vendita dove sono state acquistate.

Leggi anche —> Disposto il ritiro di due lotti di formaggio: non adatti al consumo

Uova
(foto dal web)