Sandro Cortese commenta i due giorni di test Superbike a Jerez con il Barni Racing Team. Ha sostituito Leon Camier, che a Portimao ci sarà assieme a lui.

Sandro Cortese Superbike
Sandro Cortese (foto Barni Racing Team)

In attesa che Leon Camier recuperi dai propri problemi fisici, a Jerez è stato Sandro Cortese a salire sulla Ducati Panigale V4 R del Barni Racing Team. Due giorni di test Superbike poco utili, visto che la pioggia ha ostacolato il lavoro previsto.

Il pilota tedesco, rimasto senza sella per il 2020, è contento della chance che gli è stata concessa dalla squadra italiana: «Prima di tutto un grande ringraziamento al Barni Racing Team e a Marco Barnabò che mi hanno dato la possibilità di fare questa due giorni di test a Jerez. Purtroppo il meteo è stato pessimo, ieri abbiamo avuto un’intera giornata di pioggia e anche oggi le condizioni erano miste. Sono davvero onorato di aver avuto la possibilità partecipare a questo test in cui ho cercato di capire come guidare la Panigale V4 R, una moto completamente diversa dalla Yamaha».

Superbike, il team Barni Racing schiererà Cortese e Camier a Portimao

Cortese sarà presente anche in Portogallo, dove il meteo dovrebbe essere maggiormente clemente e consentire di poter lavorare intensamente: «Ora non vedo l’ora di andare a Portimao, Marco mi ha dato la possibilità di fare un altro test con la Panigale e spero che il meteo ci dia la possibilità di lavorare in condizioni molto migliori».

Marco Barnabò, team principal Barni Racing, ha annunciato che a Portimao ci sarà pure Camier: «Le condizioni meteo erano davvero difficili, ma in questa fase per noi è troppo importante non interrompere lo sviluppo. Grazie all’aiuto di Sandro abbiamo verificato che tutti i nuovi componenti della moto 2020 funzionassero a dovere. Nonostante la pioggia siamo riusciti a utilizzare entrambe le moto e Sandro ci ha dato anche un punto di vista diverso sullo sviluppo, questo è un vantaggio per noi. Abbiamo capito il suo metodo di lavoro e ci siamo trovati in sintonia. A Portimao arriveranno alcune nuove componenti da testare, soprattutto sulle sospensioni, per questo gli abbiamo chiesto di proseguire con noi anche in Portogallo e lui ha accettato. Domenica e lunedì ci sarà anche Camier che potrà così testare le sue condizioni fisiche facendo qualche giro».

Leggi anche -> Superbike, Bautista: “Tempi non significativi. Honda ha tanto potenziale”

classifica superbike test jerez day 2
Tempi e classifica test Superbike a Jerez – Day 2