Ragazza muore in un incendio: la madre coinvolta in un incidente nel tentativo di raggiungerla

0
68

Una ragazza di 14 anni è morta in un incendio sviluppatosi in una casa in provincia di Lucca, dove si trovava anche il padre, rimasto ferito.

Muore il vicecomandante dei pompieri
Vigili del fuoco (foto dal web)

Una ragazza di soli 14 anni ha perso la vita in un incendio divampato all’interno di un’abitazione. È accaduto intorno alle 2:30 nella notte tra martedì 21 e mercoledì 22 gennaio in località Socciglia ad Anchiano, frazione del comune di Borgo a Mazzano, in provincia di Lucca. Nel rogo è rimasto ferito anche il padre della giovane 14enne che ha riportato diverse ferite ed ustioni di secondo grado, ma non sarebbe in pericolo di vita. In ospedale sarebbe stata ricoverata anche la madre della giovane che, informata dell’incendio, è salita in macchina per raggiungere la casa dove si è sviluppato l’incendio, ma è rimasta coinvolta in un incidente stradale. Anche la donna, che ha riportato traumi e ferite non sarebbe in pericolo di vita.

Lucca, incendio in un’abitazione: ragazza perde la vita, la madre prova a raggiungere la casa, ma rimane coinvolta in un incidente

Una terribile tragedia ha sconvolto la provincia di Lucca, dove una ragazza di soli 14 anni è morta in un incendio sviluppatosi nell’abitazione dove viveva con il padre. Secondo quanto riportato dalla redazione de La Nazione, intorno alle 2:30, nella notte tra martedì 21 e mercoledì 22 gennaio, un rogo è divampato all’interno di una casa colonica sita in località Socciglia ad Anchiano, frazione del comune di Borgo a Mazzano. All’interno della casa si trovano la giovane vittima, Giulia Salotti, ed il padre Massimiliano, architetto e insegnante 49enne. Da una prima ricostruzione, riportata da La Nazione, pare che i due stessero dormano quando si sono accorti delle fiamme, Giulia avrebbe anche chiamato gli zii avvertendoli dell’incendio poi, non riuscendo ad uscire dalla stanza si è rifugiata sotto il letto, dove è stata ritrovata esanime dai vigili del fuoco intervenuti sul posto. Il padre, che nel rogo ha provato invano a raggiungere la figlia, ha riportato diverse ustioni di secondo grado ed è stato trasportato dai sanitari del 118 in ospedale, dove ora si trova ricoverato non in pericolo di vita. In ospedale è stata portata anche la madre della 14enne che, avvisata di quanto accaduto, è salita in macchina per raggiungere la casa colonica, ma si è schiantata contro un muretto della statale dell’Abetone e del Brennero. La donna ha riportato ferite non gravi e le sue condizioni non preoccupano i medici. Sul luogo della tragedia, oltre allo staff medico del 118 ed i Vigili del Fuoco, sono intervenuti anche i carabinieri che stanno cercando di ricostruire quanto accaduto. Sono state disposte una serie di perizie tecniche sulla casa colonica e l’autopsia sul corpo della vittima.

Leggi anche —> Bambina morta in un incendio, svolta nelle indagini: un arresto

Caseificio sequestrato
Carabinieri (foto dal web)