Laffite G-Tec X-Road, una supercar da 720 cavalli che ama l’off-road

Laffite G-Tec X-Road
(Image by Motor1)

Esitiamo a definire il Laffite G-Tec X-Road un veicolo assolutamente unico nel mondo dell’automobilismo.

I SUV hanno offuscato le linee automobilistiche per decenni ormai, e con veicoli come la Lamborghini Urus e la Mercedes-AMG GLE 63 S che combinano potenze folli a capacità off-road, le opzioni non mancano di certo.

Questo non è un SUV, però. La Laffite G-Tec X-Road è un’auto, e anche piccola. All’interno non troverete una terza fila di sedili, e nemmeno una seconda fila. Non troverete nemmeno un layout a trazione integrale, un sistema di infotainment con touchscreen o un insieme di portabicchieri. Come tale, non troverete nemmeno molto peso – con soli 1.300 kg pesa appena la metà di molti SUV, ma anche in questo caso, non si tratta di un SUV.

È una supercar a due posti, a trazione posteriore, che si dà il caso preferisca le piste all’asfalto, e con non meno di 17 pollici di escursione delle sospensioni, sembra ben adatta anche per qualche off-road.

Non si può avere una supercar senza una certa misura di potenza, e su quel fronte, la X-Road offre un V8 LS3 di origine GM installato nel suo telaio in acciaio al cromo-molibdeno. La potenza varia da 470 a 720 cavalli a seconda del vostro livello di follia, e viene inviata attraverso un cambio sequenziale a palette con cambio a cinque o sei rapporti. La velocità massima è limitata a 230 km/h, e se vi sembrano pochi, tenete a mente che quest’auto non ha pneumatici da pista sottili per le curve. Anzi. L’auto sarebbe più felice a saltellare tra le dune di sabbia ai lati della strada.

Se quest’auto pazzesca vi sembra abbia un aspetto familiare, è forse perché l’avete vista in precedenza. Nel lontano 2015 Zarooq Motors, con sede negli Emirati Arabi Uniti, aveva costruito una cosa chiamata Sand Racer. Il co-fondatore di Laffite, Bruno Laffite, faceva parte di quel progetto, e con l’aiuto di G-Tec sul telaio, l’auto ora vive con il nome di X-Road con le consegne ai clienti che dovrebbero iniziare entro la fine del 2020.

A proposito di questo, Laffite Supercars dice che gli ordini per la X-Road sono ora in corso di acquisizione. Solo 30 esemplari sono previsti per la produzione, quindi sarà un’offerta molto esclusiva, e questo si riflette nel prezzo di partenza di 465.000 dollari. Se si preferisce un modello completamente elettrico, anche questo è in cantiere, ma il prezzo di partenza sale a 545.000 dollari.