La Honda è già scesa in pista per i primi test 2020, ma in mancanza di altri team di MotoGP ha dovuto confrontarsi con le squadre della Superbike a Jerez

Stefan Bradl prova la Honda MotoGP a Jerez (Foto dal profilo ufficiale Instagram di Stefan Bradl)
Stefan Bradl prova la Honda MotoGP a Jerez (Foto dal profilo ufficiale Instagram di Stefan Bradl)

Per assistere al primo confronto diretto tra tutti i nuovi modelli di MotoGP delle varie Case, che si confronteranno in pista nel corso della prossima stagione, dovremo attendere l’inizio di febbraio per i test collettivi pre-campionato a Sepang, in Malesia. Ma intanto, a giocare d’anticipo su tutti i rivali è stata la Honda, che sta schierando l’ultima evoluzione della sua Rc213V sul circuito di Jerez de la Frontera, in Spagna.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

A guidarla è il collaudatore Stefan Bradl, non soggetto alle limitazioni regolamentari che prevedono il blocco alle prove per i piloti titolari nei mesi di dicembre e gennaio. Ma, in mancanza di altri team del Motomondiale con cui confrontarsi, il marchio di Tokyo ha dovuto aggregarsi al plotone della Superbike, che proprio negli stessi giorni ha in programma le sue prove invernali sul tracciato andaluso.

Leggi anche —> Superbike, test Jerez: tempi e classifica Day-1. Piove, Honda davanti

La pioggia rovina i piani della Honda

Così, la Honda di MotoGP (vestita non della livrea Hrc, bensì alternativamente di quella rossa, bianca e blu della squadra test, o di completo nero carbonio) sta sfrecciando in pista in questi giorni, come un’intrusa in mezzo alle derivate di serie. Impossibile trarre qualsiasi conclusione dai tempi, perché la Casa alata ha deciso di non montare il trasponder sulla propria moto, dunque non è stato comunicato ufficialmente alcun riscontro cronometrico.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

First laps in 2️⃣0️⃣2️⃣0️⃣ #wintertest #motogp

Un post condiviso da Stefan Bradl (@stefanbradl6) in data:

Al di là delle prestazioni, tuttavia, per gli ingegneri giapponesi questa rappresenta un’occasione in più per raccogliere dati che verranno utilizzati negli ultimi giorni utili di sviluppo tecnico, prima di presentare ufficialmente la moto. A complicare i loro piani ci si è messo solamente il meteo, che non ha riservato le condizioni migliori. “Il test invernale di Jerez è iniziato con un affare piuttosto bagnato oggi”, ha infatti commentato Bradl sul suo account ufficiale di Twitter. “Il programma è stato compromesso dalle condizioni piovose e fredde. Continueremo a lavorare domani”.

Stefan Bradl prova la Honda MotoGP a Jerez (Foto dal profilo ufficiale Instagram di Stefan Bradl)
Stefan Bradl prova la Honda MotoGP a Jerez (Foto dal profilo ufficiale Instagram di Stefan Bradl)