Coronavirus, per gli esperti il nuovo ceppo sarebbe più contagioso della Sars

0
1052

L’infettivologo Emanuele Nicastri ha parlato del nuovo ceppo di Coronavirus, vasta famiglia causativa di gravi patologie come la Sars, sviluppatosi in queste settimane in Cina che sta mietendo numerose vittime. Sul punto si è espresso anche Walter Pasini, presidente della Società italiana di medicina del turismo.

Virus Cina
(Getty Images)

Desta sempre più preoccupazione il contagio da nuovo ceppo di Coronavirus, vasta famiglia causativa di gravi patologie come la Sars, sviluppatosi in queste settimane in Cina che sta mietendo numerose vittime. A parlare dell’epidemia e fornire maggiori chiarimenti Emanuele Nicastri, primario del Dipartimento di Malattie Infettive ad alta Intensità di cura ed altamente contagiose dell’Ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma. Per lo specialista quella attuale potrebbe divenire un’epidemia molto contagiosa considerato che la trasmissione può avvenire per vie aeree. La circostanza è stata avallata anche da Walter Pasini presidente della Società italiana di medicina del turismo.

Leggi anche —> Coronavirus, aumentano le vittime ed i contagi: segnalato un altro caso fuori dai confini cinesi

Coronavirus, parlano Emanuele Nicastri e Walter Pasini: epidemia più contagiosa della Sars

Un’epidemia che ha avuto origine poco più di una settimana fa, ma che ha già mietuto numerose vittime quella causata da un nuovo ceppo di coronavirus, la famiglia di virus causativa tra le tante anche di malattie come la Sars. Il focolaio sarebbe stato un mercato di animali a Wuhan in Cina ed avrebbe avuto, dunque, origine tramite trasmissione da animale a uomo. Sulla grave e letale patologia, nonché sui suoi effetti su scala globale ha espresso il proprio parere l’infettivologo Emanuele Nicastri. Lo specialista, primario del Dipartimento di Malattie Infettive ad alta Intensità di cura ed altamente contagiose dell’Ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma, ha dichiarato a Il Giornale che gli attuali casi di morte registrati correlati alla patologia lascerebbero pensare che il misterioso virus potrebbe avere una mortalità minore della Sars, ma che purtroppo queste sono solo supposizioni date le scarse notizie a disposizione. La trasmissione di questo virus può avvenire da uomo a uomo non solo tramite saliva ma anche per via aerea, il che lo rende altamente pericoloso tanto che, riferisce Emanuele Nicastri a Il Giornale, quella attuale sarebbe un’epidemia più contagiosa della Sars. Per contrastare il nuovo ceppo di coronavirus, spiega lo specialista, non esiste un vaccino, dunque, la miglior misura per contenere l’epidemia sarebbe quella di tenere sotto controllo il proprio stato di salute, soprattutto nell’area di contagio.

Sulla maggior contagiosità del nuovo coronavirus rispetto alla Sars si è pronunciato ai microfoni di Adnkronos anche Walter Pasini, presidente della Società italiana di medicina del turismo. Il professore ha affermato: “La situazione è in continuo divenire, ma l’impressione è che il nuovo coronavirus abbia un tasso di mortalità inferiore rispetto agli altri, Sars in primis, ma una maggior contagiosità. E questo è un bene, ma paradossalmente anche un male: la Sars era molto letale, ma era stato più facile contrastarla. Quando invece il tasso di mortalità è minore, l’infezione- riporta Adnkronos- si diffonde più facilmente, può essere peggio“.

Leggi anche —> Cina, allarme sanitario per un misterioso virus: si trasmette da persona a persona

Coronavirus Cina
(Getty Images)