Infiniti QX55, produzione posticipata fino a novembre 2020

0
43

infinitiL’Infiniti QX55 arriverà più tardi del previsto, perché il marchio ritarderà la produzione ad Aguascalientes, in Messico, di cinque mesi.

Anziché iniziare a giugno, l’assemblaggio inizierà ora a novembre, secondo ‘Automotive News‘ citando una lettera di Nissan North America ai suoi fornitori.
La società ha citato le “efficienze operative” come motivo del cambiamento, ha detto il rapporto.

Infiniti non ha ancora mostrato la QX55 e finora ha rilasciato solo immagini teaser del modello. Il veicolo è un crossover di ispirazione coupé con il quale il marchio intende evocare la prima generazione di FX. Si inserisce tra la QX50 e la QX60 della gamma e compete con modelli come la BMW X4 e la Mercedes-Benz GLC Coupé.

Il propulsore dovrebbe essere lo stesso della QX50. Questo darebbe alla QX55 un quattro cilindri turbo da 2,0 litri con un rapporto di compressione variabile che produce 268 cavalli e 380 Newton-metri di coppia. Un CVT sarebbe l’unica scelta di riduttore, ma i clienti potrebbero scegliere tra configurazioni a trazione anteriore o integrale. Il prezzo del QX55 è un mistero, ma la cifra di partenza è probabilmente un po’ più alta del costo base del QX50, che è di circa 40.000 euro.

Con la produzione che inizia ora a novembre, non aspettatevi di vedere la QX55 negli showroom non prima di dicembre 2020, e potrebbe essere il 2021 prima che numeri significativi siano disponibili presso i rivenditori.

Il QX55 potrebbe aiutare Infiniti a compensare il calo della domanda degli altri prodotti. Nel 2019, le consegne sono diminuite per tutti i modelli del marchio. Il volume è sceso del 21,1% a 117.708 veicoli, in calo rispetto ai 149.280 del 2018.