In F1 è Leclerc-mania: ora arrivano le tribune dedicate al ferrarista

F1 | Charles Leclerc è un fenomeno letteralmente esploso nell’ultimo anno. Il pilota monegasco verrà accompagnato da tribune dedicate.

Charles Leclerc (Getty Images)
Charles Leclerc (Getty Images)

Charles Leclerc nell’ultima stagione è letteralmente esploso. La lenta di ingrandimento offerta dal passaggio in Ferrari non ha schiacciato il monegasco che si è invece affermato definitivamente come uno dei talenti più limpidi che questa F1 ha conosciuto negli ultimi anni.

Con 7 pole stagionali Leclerc è diventato il secondo miglior rookie in Ferrari per quanto concerne le pole dietro al solo Lauda, che al primo anno a Maranello ne fece 9. L’ex Alfa Romeo vuole provare a vincere il titolo iridato nelle prossime stagioni e il Cavallino Rampante, proprio per questo, ha deciso di offrirgli un lungo rinnovo.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Per ora Francia e Monaco avranno la tribuna CL

Insieme a Verstappen, Leclerc è uno dei piloti più amati della F1 e sta costruendo un vero e proprio brand intorno al proprio nome. Il manager del monegasco è Nicolas Todt, uno dei più bravi e potenti presenti in F1. Il figlio del presidente della FIA in questi anni è stato bravo a gestire la carriera del driver della Rossa trasformandolo in una macchina per fare soldi.

L’ultima iniziativa, promossa dallo stesso Leclerc sui propri profili social, riguarda l’avvio, durante alcune gare, di tribune personalizzate per i propri fan, come già avviene per Verstappen o per Rossi e la Ducati in MotoGP. Charles ha così spiegato: “Sono estremamente felice di annunciare che ora avrete l’opportunità di supportarmi in diversi GP direttamente dalla mia tribuna”. Per ora si sa per certo che le tribune a marchio “CL” saranno presenti in Francia e a Monaco, due GP in un certo senso di casa per Leclerc, ma non è escluso che vedremo la stessa tribuna anche in un feudo Ferrari come Monza.

Antonio Russo

Leclerc (Getty Images)
Leclerc (Getty Images)