Malasanità | cancro al cervello scambiato per banale emicrania

0
100

Un cancro al cervello viene individuato con colpevole ritardo dopo oltre due anni. A farne le spese una 22enne che per i medici aveva solo una emicrania.

Cancro al cervello malasanità
Gravissimo caso di malasanità con un cancro al cervello individuato solo dopo 2 anni FOTO tuttomotoriweb

La 22enne Laura Skerrit non poteva credere ai suoi occhi quando ha scoperto la verità. Quel mal di testa continuo che le dava il tormento da qualche tempo non era una semplice emicrania. I medici le avevano detto che non c’era nulla di cui preoccuparsi. Che era tutto sotto controllo. Poi però è venuto fuori che quello che la affliggeva era un cancro al cervello, in stadio avanzato. Lei è una istruttrice di nuoto originaria della località inglese di Templecombe. Nella sua testa c’era una massa tumorale grande quanto una palla da tennis. Certo è che dall’emicrania, i medici le hanno poi diagnosticato una più grave e non meglio specificata “malattia mentale”. Da curare con la somministrazione di antidepressivi. Questo ha portato la giovane ad avere anche delle psicosi e dei malesseri diffusi. Le condizioni di Laura sono peggiorate sensibilmente a novembre 2018, con difficoltà nella deambulazione e convulsioni violente. Finalmente una Tac ha rivelato la terribile verità.

LEGGI ANCHE –> Simona, malata di cancro, invece della parrucca ha scelto l’arte

Cancro al cervello, la terribile odissea di Laura

Subito portata in cura all’ospedale di Yeovil e da qui a Bristol, Laura ha dovuto sottostare ad una operazione per impedire il probabile insorgere di ictus od infarto. La prima ad essere sorpresa di quella diagnosi di cancro al cervello è lei. “Ci sono voluti più di 2 anni ai dottori per capirlo”, afferma la giovane alla stampa locale. “Voglio che tutti conoscano la mia storia, così spero di aiutare in molti ad avere una consapevolezza maggiore su questo argomento”. A dicembre del 2018 Laura ebbe una operazione lunghissima ed estenuante, durata ben 13 ore.

LEGGI ANCHE –> Gemelli morti | uno ha il cancro | entrambi scelgono di uccidersi

“Ci sono voluti più di 2 anni per capire cosa avessi”

Tramite essa, buona parte del tumore venne rimossa. Poi ha fatto seguito un lungo percorso di riabilitazione che dura ancora oggi. “La malattia c’è ancora, non è stata ancora sconfitta”. Al suo fianco ci sono sua madre ed il suo fidanzato, Harry. Laura dovrà affrontare un altro intervento chirurgico con cicli di radioterapia massiccia della durata di due mesi. “Spero di trovare le forze. Tutto questo ha cambiato il mio modo di percepire la vita. Non so se vorrò dei figli, per paura che possano ereditare la mia malattia. Ho dovuto rinunciare a prendere la patente ed anche alla mia indipendenza. Ma sono ancora qui”.

LEGGI ANCHE –> Carolyn Smith ed il tumore: la coreografa risponde ad una domanda ricorrente dei fan