Katia Ricciarelli, il racconto del suo dramma segreto

0
111

Katia Ricciarelli racconta l’esperienza che ha segnato la sua vita, un dramma che porta dietro sin da quando era giovane

Katia Ricciarelli
La confessione di Katia Ricciarelli FOTO tuttomotoriweb 

Katia Ricciarelli ha da poco festeggiato i 50 anni di una lunga e felice carriera da cantante lirica. Una carriera costellata di successi, ma nella quale si nasconde un episodio che l’ha segnata profondamente. Si tratta di qualcosa accaduto quando ancora studiava al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia. In un’intervista in tv, ha infatti spiegato: “Un frate benedettino in visita al Conservatorio aveva notato la mia voce per il coro del canto gregoriano.

Come ha raccontato lei stessa in un’intervista Tv, fu un episodio in particolare a segnarla. Così grave da indurla a tentare di uccidersi. «Un frate benedettino venne al Conservatorio per cercare le voci per il coro del canto gregoriano e la mia gli sembrò adatta. All’inizio, non volevo che mi fosse imposto di andare in chiesa e di pregare. Poi però il canto mi ha stregato, al punto che mi vedevo già a insegnarlo alle suore in convento. Mia madre reagì malissimo, ma io ero determinata. Tuttavia, quando mi accorsi che il frate mi aveva mentito su molte cose, mi crollò il mondo addosso. Avevo avuto fiducia in lui e invece quell’uomo voleva solo tirarmi fuori dal mondo, perché nessun altro mi avesse. Fu un dolore tremendo per me e tentai il suicidio. Lui venne a trovarmi in ospedale e mi chiese: “Come stai, angelo?”. Gli diedi un ceffone da fargli girare la testa, fu la mia liberazione”. Da lì, la carriera di Katia iniziò senza più fermarsi, dal debutto ne La Bohème a Mantova, fino ai palcoscenici più prestigiosi del mondo.