Alonso dice addio alla McLaren: divorzio confermato, presto sarà un rivale

Fernando Alonso divorzia ufficialmente dalla McLaren, alla quale era ancora legato come ambasciatore: firmerà con Andretti per la prossima Indianapolis 500

Fernando Alonso (Foto Florent Gooden/Dppi)
Fernando Alonso (Foto Florent Gooden/Dppi)

La chiusura del contratto di Fernando Alonso come pilota titolare della McLaren risaliva a fine 2018, quando il due volte campione del mondo decise di abbandonare la Formula 1 per dedicarsi ad altre imprese, come la 24 Ore di Le Mans, la 500 Miglia di Indianapolis, la Dakar. Eppure il pilota asturiano era rimasto comunque legato alla squadra di Woking, anche se come semplice ambasciatore, con la possibilità di scendere in pista eventualmente come sostituto provvisorio in qualche Gran Premio. Almeno, fino ad oggi.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

La stessa scuderia inglese, infatti, ha confermato ufficialmente alla stampa spagnola di aver consumato il divorzio definitivo da Alonso. Un divorzio pacifico e consensuale, stando alle parole pronunciate dal portavoce: “Anche se la sua relazione con noi è giunta ad una naturale conclusione”, ha spiegato, “rimarrà sempre parte della famiglia McLaren”. Al di là delle dichiarazioni diplomatiche di rito, però, la realtà è un’altra: Nando scenderà in pista molto presto come diretto avversario del glorioso team britannico.

Alonso vicino al team Andretti, avversario della McLaren a Indy

Avverrà alla prossima edizione della 500 Miglia di Indianapolis, una gara che il fuoriclasse spagnolo è motivatissimo a vincere, perché con essa realizzerebbe il completamento della cosiddetta Triple crown, il leggendario triplete dell’automobilismo finora riuscito solo a Graham Hill negli anni ’60. L’anno scorso tentò l’assalto alla superclassica americana proprio con la McLaren, ma il risultato fu disastroso: non riuscì nemmeno a qualificarsi. Stavolta, deluso dal sostegno della sua ex formazione, intende dunque affidarsi ad una squadra specialista degli ovali statunitensi, come il team Andretti.

“Cercherò di correre con il miglior team possibile, nelle migliori condizioni possibili”, ha dichiarato Alonso ai microfoni di El Mundo Deportivo. “Speriamo di poter concludere e annunciare presto un accordo”. Anche Michael Andretti, ironia della sorte ex pilota di F1 con la McLaren, oggi boss dell’omonima scuderia, sembra intenzionato ad arrivare alla firma di un contratto a breve: “Vogliamo che accada”, ha confermato, “devo solo capire come finanziarlo”.

Leggi anche —> Alonso, che stoccata alla Ferrari: Fernando stronca il suo ex team

Fernando Alonso (Foto Frederic Le Floc’h/Dppi)
Fernando Alonso (Foto Frederic Le Floc’h/Dppi)