Neonata morta ad Acilia: si configura un quadro agghiacciante

La neonata trasportata al Pronto Soccorso del Bambin Gesù sabato è morta: sul parto in casa avvenuto ad Acilia, in provincia di Roma, retroscena da brividi.

neonata morta acilia
Neonata (Foto Pixinio)

Una bambina partorita in casa ad Acilia (Rm), sabato 18 gennaio 2020, è stata ricoverata in ospedale con gravi lesioni. La madre si era difesa dicendo che la bambina era caduta dal letto in seguito al parto. Sul corpo della piccola erano presenti ferite e un trauma cranico che da subito non ha fatto ben sperare ai medici del Pronto Soccorso del Bambin Gesù di Roma. La neonata non ce l’ha fatta ed è morta oggi, 20 gennaio.

LEGGI ANCHE >>> Meteo, le previsioni per i prossimi giorni: prosegue l’ondata di maltempo

Neonata morta ad Acilia: si configura un quadro agghiacciante

È stata la nonna della neonata chiamare il 118. La donna, appena entrata nella stanza dove la figlia aveva appena partorito, aveva visto a terra la bambina circondata da molto sangue, avvolta in un asciugamano e con ancora il cordone ombelicale. Nonostante l’intervento dei medici per la piccola non c’è stato nulla da fare. Secondo un primo esame il trauma cranico è compatibile con delle percosse. È stata prevista una autopsia sul corpo della piccola mentre la madre, dopo un primo ricovero all’ospedale Sant’Eugenio, è ora agli arresti domiciliari.

La madre della neonata, di origini svedesi, avrebbe partorito senza nessun aiuto e ha raccontato di non essersi resa conto di essere incinta. L’autopsia dovrà chiarire se la bambina sia caduta accidentalmente dal letto, come ha raccontato la madre, o se sia stata ferita accidentalmente o, nella più agghiacciante dell’ipotesi, volontariamente da lei.

LEGGI ANCHE 

 

Teresa F.

Bambina morta
Ambulanza (foto dal web)