Il leggendario Jacky Ickx si è detto convinto che per Fernando Alonso la carriera nell’automobilismo sarà ancora gloriosa.

Fernando Alonso (Foto Frederic Le Floc’h/Dppi)
Fernando Alonso (Foto Frederic Le Floc’h/Dppi)

Ex concorrente della Dakar, nonché amatissimo pilota di F1, il belga, intervistato da Motosport.com ha sostenuto convinto che per il Samurai l’appuntamento con la vittoria è soltanto rimandato. Insomma, come ha saputo fare la differenza nel WEC, sempre con Toyota lo spagnolo riuscirà a distinguersi pure nell’estenuante maratona desertica, quest’anno chiusa in 14esima piazza.

L’arrivo di Alonso è stata una boccata d’aria fresca e ha incrementato la credibilità della gara”, le parole del 75enne. “Forse siamo stroppo esigenti con lui, perché i rally raid sono una grande esperienza, impossibili da preparare in appena sei mesi“.

Insomma, per Ickx quello che ha saputo fare lo spagnolo al volante della sua Hilux è stato qualcosa di magistrale. “Il vantaggio che ho avuto io, è di aver fatto tante corse su sterrato prima di andare alla Dakar, dunque sapevo già leggere il fondo anche se poi non sono stato esente da errori. In quel genere di competizione impari una cosa ogni giorno e a volte eviti i problemi solo per pura fortuna“, ha spiegato ricordando il suo sigillo datato 1983.

Per Jacky, quindi, il driver di Oviedo avrebbe tutto il necessario per battere la concorrenza a partire dai vari mostri sacri quali Carlos Sainz e Stéphane Peterhansel.

Spero che Fernando voglia rinnovare la sua partecipazione alla manifestazione in quanto sono sicuro che abbia il talento per vincerla. Non ora però, perché gli manca la dimestichezza con questo genere di prove. Credo abbia bisogno di vivere esperienze sportivamente drammatiche, rimanere bloccato, correre nella polvere e centrare pietre prima di iniziare a capire come funziona. In ogni caso ritengo abbia affrontato il tutto con grande umiltà e in modo positivo“, ha infine considerato il vincitore di 8 GP del Circus.

Fernando Alonso (©Getty Images)

Chiara Rainis