FE, Massa furibondo attacca il team: “Peggio di così non poteva andare”

Felipe Massa con i nervi a fior di pelle al termine dell’ePrix di Formula E a Santiago del Cile. Il brasiliano non ha gradito il comportamento del team e del vicino di box.

Felipe Massa (Foto Lat Images/Formula E)
Felipe Massa (Foto Lat Images/Formula E)

Il brasiliano non ha utilizzato mezzi termini e non appena sceso dall’abitacolo della sua Venturi, al termine del round cileno che lo ha visto chiudere al 9° posto, ad oltre 20″ dal vincitore Max Gunther, ai media che lo intervistavano ha mostrato tutto il proprio disappunto per l’infilata aggressiva e rischiosa subita da parte del suo compagno di squadra Edoardo Mortara, in quel frangente più veloce per l’utilizzo dell’Attack Mode,.

Ho avuto tante sorprese in questa corsa, tra cui proprio la manovra di Edo. Forse è stata una delle gare peggiori che abbia mai disputato“, ha rimbrottato a Motorsport.com. “Sicuramente dobbiamo lavorare in modo più efficiente come equipe, ma sono sicuro che ce la faremo. Non è positivo se finiamo per perdere dei punti“.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

L’ex driver di F1, noto soprattutto per il mondiale sfiorato nel 2008, ha immediatamente manifestato una certa irritazione per la spintarella, gesticolando animatamente contro l’italo-svizzero, a sua volta costretto al ritiro a seguito di una collisione con la DS di Antonio Felix da Costa.

Ovviamente di parere inverso rispetto al brasiliano anche il pilota di Ginevra ha tirato bombe alla scuderia monegasca. “Avrei voluto che fosse intervenuta prima, perché quanto successo è costato ad entrambi. Al contrario avremmo dovuto aiutarci a vicenda con il mio team-mate visto che in quel momento avevo un po’ di spinta in più“.

Con l’amaro in bocca anche la boss Susie Wolff: “Lasciamo Santiago con il dubbio di ciò che avrebbe potuto essere per noi. Diversi incidenti in pista hanno peggiorato quello che si stava già rivelando un ePrix complicato. E’ un peccato che non siamo riusciti a massimizzare le prestazioni“.

(©Venturi Twitter)

Chiara Rainis