MotoGP, Joan Mir: “Vorrei essere come Kevin Schwantz”

Joan Mir punta alla top-5 nel 2020, ma il vero obiettivo è essere un giorno il nuovo Kevin Schwantz della classe regina.

Joan Mir (Foto Suzuki)
Joan Mir (Foto Suzuki)

Joan Mir è passato alla classe regina la scorsa stagione dopo aver trascorso un anno in Moto 2. Questo fatto è davvero sorprendente ma, se guardiamo alla carriera dello spagnolo, vediamo che in due anni in Moto 3 è riuscito ad affermarsi campione del mondo nel 2017 Proprio l’anno successivo è passato alla categoria intermedia dove in una sola stagione ha saputo salire sul podio

Ecco perché non è sorprendente che Suzuki volesse averlo in MotoGP come partner di Álex Rins. “È stato molto veloce, ma nella mia carriera sono sempre stato molto competitivo. Anche in MotoGP. Sono molto felice di essere qui”, ha detto in un’intervista a Motomatters.

Tuttavia, Joan Mir riconosce che avrebbe voluto restare un altro anno nella categoria intermedia per vincere il titolo di campione del mondo. Ma l’occasione di Suzuki arrivò proprio in quel momento e l’idea di respingerla era rischiosa, perché avrebbe significato aspettare almeno altri due anni.

Joan Mir punta alla top-5

Ma non solo Suzuki ha bussato alla sua porta, Joan Mir confessa che aveva più opzioni. “Le altre opportunità sono state davvero buone, devo dire. Ma mi sono detto che un giorno vorrei essere come Kevin Schwantz. Pertanto, è più o meno il mio riferimento in ciò che voglio fare. Il mio impegno ora è quello di lottare per il titolo il prossimo anno”, sottolinea il pilota spagnolo

Joan Mir riconosce che, nonostante sia andato abbastanza veloce per competere con i primi dieci, ha commesso errori che gli hanno impedito di dimostrare il suo pieno potenziale. Ad ogni modo il pilota del team Suzuki afferma che la stagione 2019 è stata migliore del previsto. “L’anno prossimo faremo un altro passo avanti e potremo entrare tra i primi cinque. Questo sarà l’obiettivo”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI