MotoGP, Jack Miller: “Voglio il Ducati team nel 2021”

Jack Miller punta al team Ducati per il 2021. Ma non esclude di cambiare marca pur di approdare in una squadra ufficiale.

Jack Miller
Jack Miller (Getty Images)

L’australiano Jack Miller punta al team ufficiale per il 2021, anche se l’impresa è più difficile del previsto. Guida una Ducati satellite del team Pramac, vuole vincere un Gran Premio e guadagnarsi la piena fiducia della Ducati. Jack Miller, vice campione del mondo Moto3 2014 sulla Red Bull KTM, ha completato la sua quinta stagione MotoGP nel 2019, saltando la classe Moto2.

Miller ha trascorso tre anni in MotoGP con la Honda prima del passaggio in Ducati, due con Marc VDS, uno con LCR nel 2015. E ha trionfato sulla Marc VDS Honda sotto la pioggia di Assen nel 2016. Poco prima dell’inizio della stagione di test (dal 7 al 9 febbraio a Sepang), Jack Miller ha ora rivelato i suoi obiettivi per la stagione 2020: vuole celebrare la sua prima vittoria in GP sulla Ducati Desmosedici. Sarebbe anche la prima vittoria in un GP per il team Pramac che corre con Ducati dal 2005.

Leggi anche -> L’Australia è in fiamme, arriva un bellissimo gesto da parte di Jack Miller

Miller punta ad un team ufficiale

Miller è salito sul podio cinque volte nel 2019, ogni volta al terzo posto!. Manca ancora un secondo posto nella sua carriera nel GP. Il pilota australiano ha descritto il 2019 come la sua stagione migliore finora. “Ho commesso molti meno errori rispetto al passato, spesso mi sono rilassato nelle gare e sono rimasto indietro. Ciò ha influito sui risultati”, ha spiegato Jack a Speedweek.com. Non fa segreto sugli obiettivi per la prossima stagione. “Il mio obiettivo principale è quello di arrivare al team di fabbrica Ducati per il 2021”, afferma l’australiano, che ha compiuto 25 anni il 18 gennaio scorso. Il sogno è vincere a Phillip Island davanti al pubblico di casa. “Sarebbe bello vedere un australiano vincere il GP di Phillip Island dopo Casey Stoner nel 2012”.

Ovviamente per il futuro apre le porte a qualunque team factory. “Ci ​​sono alcuni piloti che potrebbero non firmare un nuovo contratto. È bello vedere aspiranti giovani piloti che hanno successo. Ma i fan sugli spalti preferiscono vedere prima i vecchi”.

Marc Marquez, Fabio Quartararo e Jack Miller sul podio del Gran Premio di Valencia 2019 di MotoGP (Foto MotoGP)
Marc Marquez, Fabio Quartararo e Jack Miller sul podio del Gran Premio di Valencia 2019 di MotoGP (Foto MotoGP)