Un bambino di 6 anni è sceso in pista al volante di una Ferrari 488 GTB sorprendendo anche Charles Leclerc, presente all’evento.

(Neimar Fernandes You Tube)

Tanto è rimasto positivamente colpito che il monegasco, ancora nell’abitacolo ha preso il telefono e chiamato direttamente il boss della Rossa Mattia Binotto sollecitandolo a tenere d’occhio il piccolo talento in erba appena visto all’opera.

Di chi si tratta? Di tale Matis, 6 anni, iscritto alla prima elementare e figlio del patron della Exotics Racing di Las Vegas. Il ragazzino si è messo al volante della 488 GTB affiancato dal vincitore dei GP di Belgio e Italia del 2019 per l’occasione nelle vesti di insegnante.

Molto attento alle indicazioni fornite da Leclerc circa i punti in cui spingere a fondo e quelli in cui frenare, il bambino è parso subito molto a suo agio alla guida tanto da dire al pilota: “Vado forte, ma non troppo. Non è una gara“.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Senza commettere alcun errore e senza particolare fatica, Matis ha quindi portato a termine la masterclass privata sul tracciato del Nevada costata chissà quanto a mamma e a papà.

Come detto, Charles è rimasto così sorpreso dalle abilità di guida del bambinetto e soprattutto della naturalezza con cui ha compiuto il gesto da predirgli un prossimo futuro nel Circus, “magari tra cinque anni“.

Forse  il suo ingresso nella massima serie non sarà tanto repentina, di certo la promozione di Max Verstappen alla Toro Rosso ad appena 17 anni, quando ancora non aveva la patente per circolare in strada, ha cambiato le regole del gioco e ciò che prima era considerato come un tabù, qualcosa di impensabile, oggi non lo è più così tanto. Ciò significa che qualora dovesse intraprendere il percorso professionistico nel motorsport, il giovane Matis tra i grandi potrebbe arrivarci a 14 – 15 anni.

Charles Leclerc (Foto Ferrari)
Charles Leclerc (Foto Ferrari)

Chiara Rainis