Un israeliano in Formula 1: tutto il suo Paese spinge Roy Nissany

0
67

Roy Nissany sarà il nuovo collaudatore della Williams in Formula 1: a spingerlo le speranze di tutto il suo Paese, Israele

Roy Nissany, nuovo collaudatore della Williams in F1 (Foto Jack Guez/Afp/Getty Images)
Roy Nissany, nuovo collaudatore della Williams in F1 (Foto Jack Guez/Afp/Getty Images)

Nel circus della Formula 1 entra un volto nuovo, rappresentante di un Paese anch’esso praticamente mai entrato a contatto con il Mondiale a quattro ruote. Si tratta di Roy Nissany, 25enne da Israele, ufficializzato ieri come prossimo collaudatore della Williams. Una cerimonia, quella di annuncio, avvenuta in pompa magna a Tel Aviv, nel Shimon Peres Center for Peace and Innovation, alla presenza nientemeno che di Nehemiah “Hemi” Peres, figlio dell’ex presidente israeliano e premio Nobel per la pace.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Non si tratta solo di una trovata di marketing, ma di una testimonianza di quanto sia elevato il seguito e l’interesse di un’intera nazione nei confronti di Nissany, nonché la speranza di sfondare in uno sport che ha una storia brevissima da quelle parti: fino al 2005 era completamente vietato, il primo circuito è sorto solo due anni fa, a Beer’Sheva.

Suo padre Chanoch Nissany guidò la Minardi

“Questa è una pietra miliare per i motori in Israele”, ha commentato lo stesso Roy. “L’esperienza che farò quest’anno immergendomi nel team non avrà prezzo”. Ad accoglierlo la vice team principal Claire Williams: “Roy ha dimostrato le sue capacità guidando nei test post-stagionali ad Abu Dhabi l’anno scorso e noi siamo rimasti estremamente colpiti da ciò che è riuscito a fare in un tempo brevissimo. Lui è una persona che lavora molto sodo e siamo emozionati all’idea di collaborare con lui quest’anno”.

Nissany è reduce da un anno sabbatico dalla Formula 2, in cui corse fino al 2018 e nella cui griglia di partenza tornerà in questa stagione. Il suo programma con la Williams prevede un test e la partecipazione a tre sessioni di prove libere durante altrettanti Gran Premi. L’unico precedente di un pilota israeliano affacciatosi alla Formula 1, curiosamente, è proprio quello di suo padre Chanoch Nissany, che disputò la prima sessione di prove libere nel Gran Premio d’Ungheria 2005 al volante di una Minardi.

Roy Nissany, nuovo collaudatore della Williams in F1 (Foto Jack Guez/Afp/Getty Images)
Roy Nissany, nuovo collaudatore della Williams in F1 (Foto Jack Guez/Afp/Getty Images)