Dakar, un altro terribile incidente: motociclista in gravissime condizioni

0
1857

Dopo la tragedia di Gonçalves, un’altra grave caduta colpisce un motociclista della Dakar 2020: Edwin Straver è in ospedale con una vertebra fratturata

Edwin Straver, motociclista olandese caduto durante la tappa 11 della Dakar 2020 (Foto Francois Flamand/Dppi)
Edwin Straver, motociclista olandese caduto durante la tappa 11 della Dakar 2020 (Foto Francois Flamand/Dppi)

Quella del 2020 si sta rivelando un’edizione davvero maledetta della Dakar. Dopo quello costato la vita a Paulo Gonçalves nel corso della settima tappa, un altro terribile incidente ha funestato la storica maratona del deserto durante l’undicesima frazione odierna. Edwin Straver, pilota della Ktm, è caduto mentre stava percorrendo il tratto tra il secondo ed il terzo waypoint.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Il 48enne olandese è stato immediatamente soccorso dai medici giunti sul posto in elicottero e rianimato, poi elitrasportato all’ospedale di Riyadh. Nonostante la caduta sia avvenuta a velocità relativamente basse (pare non oltre i 50 km/h), le conseguenze sarebbero particolarmente gravi e le sue condizioni critiche. Si parla di un arresto cardiaco, che sarebbe durato ben dieci minuti, e della frattura di una vertebra cervicale. Si attende con apprensione l’arrivo di ulteriori notizie sul suo stato di salute.

Leggi anche —> Gonçalves, l’ultima tragedia di una lunga scia di sangue e morti alla Dakar

Straver, che l’anno passato risultò vincitore nella categoria Original by Motul, ovvero quella che comprende i piloti che viaggiano senza assistenza per tutta la durata della gara, occupava fino ad oggi la quarta posizione nella stessa classifica.

Leggi anche —> Morte alla Dakar. Quando l’esperienza non basta a salvarti

La Ktm di Edwin Straver, motociclista olandese caduto durante la tappa 11 della Dakar 2020 (Foto Julien Delfosse/Dppi)
La Ktm di Edwin Straver, motociclista olandese caduto durante la tappa 11 della Dakar 2020 (Foto Julien Delfosse/Dppi)