In questi giorni i satelliti hanno immortalato nella nebbia della Pianura Padana un misterioso buco nero: il curioso fenomeno ha suscitato perplessità tra i più curiosi, ma gli esperti hanno fornito una risposta.

Nebbia
Un addensamento di nebbia visto dal satellite (foto dal web)

Uno strano fenomeno quello immortalato dai satelliti in questi giorni nella densa nebbia che sta avvolgendo la Pianura Padana. Un misterioso buco nero, così appare visto dall’alto, dalla grandezza variabile si è palesato soprattutto nelle zone periferiche. La curiosa manifestazione ha suscitato la curiosità di molti e gli esperti sono intervenuti per fornire una spiegazione in merito: niente di mistico, occulto o alieno ma solo scienza.

Misterioso buco nero nella nebbia immortalato dai satelliti: gli esperti forniscono una spiegazione

Grazie alle immagini immortalate da un satellite della NASA è stato possibile notare in questi giorni un misterioso buco nero apparire nella nebbia che sta avvolgendo la Pianura Padana. La spiegazione del manifestarsi di tale fenomeno è tutta scientifica: per risolvere i dubbi dei più curiosi ed insospettiti sono intervenuti degli esperti del settore.

Prima di parlare della soluzione, però, è necessaria una breve premessa. In Val Padana, durante la notte il terreno sprigiona calore che, per ragioni fisiche, tende a salire verso l’alto. Così facendo al suolo, riporta la redazione di Businessinsider, permane aria fredda. Se non ci sono correnti che portano le due arie a mescolarsi allora si crea una stratificazione netta. Il fenomeno della condensazione, poi, porta al verificarsi della nebbia che inizia a diradarsi nelle periferie prima ancora che nei grandi centri abitati. Ed è proprio lì che si forma questo curioso buco nero, il cui motivo del manifestarsi è stato spiegato da alcuni ricercatori del Centro Meteo Lombardo.

Questi ultimi hanno spiegato che il curioso fenomeno si manifesta in corrispondenza della centrale A2A di Milano “Canavese”, un impianto di cogenerazione per il teleriscaldamento. Stando a quanto riportato dalla redazione di Businessinsider, gli esperti avrebbero spiegato che l’attività prodotta dalle ciminiere della centrale sarebbe in grado di contrastare la nebbia, riscaldando l’aria e facendola dissolvere. Tutta una reazione fisico/chimica, dunque, rassicurano gli esperti eliminando i dubbi di complottisti e mistificatori.

Leggi anche —> Meteo, neve senza perturbazioni: lo strano fenomeno verificatosi in questi giorni

Meteo Nebbia
(Getty Images)